MotoGP 2015, Marco Melandri: altro dietrofront! Correrà per la Aprilia di Gresini [FOTO]

Marco Melandri di nuovo in MotoGP nel 2015? dopo un lungo tira e molla sembra ufficiale il ritorno nella classe regina per il ravennate

da , il

    SuperBike o MotoGP? il dilemma di Marco Melandri, che ormai si portava avanti da diversi mesi, sembra finalmente essere risolto. Melandri è stato infatti convinto dall’Aprilia e farà parte del team di MotoGP 2015. Il ravennate pareva infatti intenzionato a restare in SBK per recitare un ruolo da protagonista, rispetto a fare il comprimario in MotoGP, ma dopo l’ultima gara del Mondiale Superbike qualcosa è cambiato. L’Aprilia è riuscita infatti a convincere il pilota che parteciperà anche ai test di Valencia di Lunedi prossimo.

    Sarà dunque un ritorno nella classe regina del Motomondiale per Melandri. Dopo 4 stagioni in SBK, condite da 19 vittorie e 49 podi, ritorna nella MotoGP per il nuovo team Aprilia-Gresini. La notizia ha un po’ dell’incredibile in quanto, circa due mese fa, il pilota sembrava prima molto convinto del suo ritorno in MotoGP per poi fare subito retromarcia nel giro di qualche giorno. Ora, finito il Mondiale SBK, il terzo cambio di rotta che pare quello definitivo. Melandri è un nuovo pilota della MotoGP 2015.La notizia, uscita nelle ultime ore, ha scombussolato nuovamente la griglia di partenza della MotoGP 2015. Ripercorriamo ciò che è successo circa due mesi fa.

    Aprilia in MotoGP

    Era metà Settembre quando l’Aprilia dichiarò l’imminente entrata nel Mondiale MotoGP 2015. Subito circolarono le voci sui possibili piloti. Marco Melandri fu subito scelto come prima guida della nuova scuderia. Poi qualcosa cambiò d’improvviso e il pilota decise di restare in SBK. Ripercorriamo ciò che successe in quei giorni.Nel prossimo Mondiale di MotoGP si era liberato di fatto un posto dopo la rinuncia da parte del team PBM di Paul Bird. Per questo motivo, con circa un anno di anticipo sul progetto iniziale, l’Aprilia Racing ha meditato di subentrare nel circus per fare un anno di “gavetta” con un prototipo puro e non con la vera moto che scenderà poi in pista dal 2016. Quindi niente RSV 4 ma una ART migliorata con centralina Aprilia e valvole pneumatiche, per migliorare le prestazioni rispetto a quella attuale. Lo sbarco in MotoGP, mantenendo il team Aprilia Racing in SBK, è stato possibile grazie al Team Gresini che ha accettato di collaborare con la casa di Noale. Il motivo del doppio campionato da parte di Aprilia è da ricercare nelle strategie della casa italiana, in quanto il mercato e le produzioni di serie hanno un ruolo fondamentale nell’economia della scuderia.

    Da qui allora la scelta difficile di Melandri e del team. Portare il pilota in MotoGP per metterlo in sella ad una ART e relegarlo, per un anno intero, nel centro del gruppo oppure tenerlo in SBK con la RSV 4 per tentare di vincere il titolo mondiale? La scelta, con la presenza di Marco nel paddock della MotoGP, sembrava scontata e orientata verso la prima decisione. Poi d’improvviso qualcosa cambiò. Melandri decise di restare in SBK per un’altra stagione, lottare per vincere il titolo per poi tornare in MotoGP nel 2016 con la moto ufficiale dell’Aprilia. L’anno di “apprendistato” in MotoGP con una ART non interessava al ravennate. Si parlava anche di un possibile main sponsor che era pronto a coprire i costi dell’intera operazione per mantenere Melandri in SuperBike. Sembrava tutto ormai deciso, poi nelle ultime ore il terzo dietrofront. Marco Melandri è un nuovo pilota della MotoGP 2015.