MotoGP 2015, Test Michelin: brutte cadute per Lorenzo e Dovizioso [FOTO]

MotoGP 2015 Test Michelin a Sepang: ecco cosa è successo durante i test malesiani con gli pneumatici che saranno utilizzati nel Mondiale 2016.

da , il

    Yamaha distrutta

    Per la MotoGP, dopo tre giorni di Test a Sepang utili per raccogliere dati ed informazioni sulle nuove moto in vista della nuova stagione, è già arrivato il momento di pensare al 2016. Si avete letto bene. I piloti, anche quest’oggi, sono stati infatti impegnati sul tracciato malesiano per una giornata di Test con gli pneumatici Michelin che saranno montati a partire dal Mondiale 2016. Senza un cronometro ‘ufficiale’, bandito dalla Bridgestone, si è tornato ad utilizzare il vecchio crono a mano per capire i tempi dei vari piloti. Le prime sensazioni uscite dal paddock parlano di un pneumatico Michelin alla pari di quello Bridgestone a livello di tempi ma ancora indietro a livello di tenuta e grip. Il posteriore francese è molto performante mentre l’anteriore non dà attualmente grosse garanzie. Per questo motivo, durante la giornata ci sono state tante e spaventose cadute tra i quali Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Per fortuna i piloti sono illesi e protranno essere al via della campionato. Girate la pagina per vedere le immagini dei Test Michelin.

    Quante cadute

    In molti si staranno chiedendo se fosse proprio necessario questo test in questa fase della stagione. Sicuramente per la casa francese recuperare dati il giorno successivo a dei Test ufficiali è qualcosa di molto importante perchè potranno confrontare i tempi e le varie situazioni con quello che è successo nei gironi precedenti. Il rovescio della medaglia è la tempistica probabilmente errata. Le moto, come abbiamo visto durante le dirette di questi giorni, non sono ancora pronte per l’inizio del Mondiale 2015 e ‘rischiare’ i piloti su dei pneumatici anche essi in fase di rodaggio è stato un vero azzardo. Anche l’utilizzo dei piloti ufficiali, al posto dei collaudatori, è sembrata una scelta un po’ forzata. Come si è visto in Malesia le temperature sono state proibitive e caricare di ulteriore lavoro i piloti, già stremati dalle giornate precedenti, è parso un po’ troppo. Perchè non utilizzare i collaudatori dei vari team? Oggi sono caduti ad alta velocità diversi piloti tra i quali: Jorge Lorenzo, Andrea Dovizioso, Aleix Espargarò, Jack Miller. Le loro moto hanno riportato dei seri danni ma per fortuna nessuno dei piloti ha riportato delle serie conseguenze. Ma se si fossero infortunati, cosa sarebbe successo? perdere un pilota sicuro protagonista del 2015 per dei Test in vista del Mondiale 2016, non pare essere una scelta ottimale. Per fortuna Lorenzo e company stanno bene e non hanno riportato conseguenze. Sarà ora compito dei meccanici sistemare le ammaccature e guai post-cadute. Perchè il mondiale 2015 è ormai alle porte e non c’è più tempo per scherzare.