MotoGP 2016, Jorge Lorenzo: “Yamaha preferisce che vinca Valentino Rossi”

da , il

    La stagione di MotoGP 2016 non è ancora del tutto entrata nel vivo e già si parla del prossimo campionato. Il 2017 potrebbe essere, almeno sulla carta, una stagione con diversi cambi di scuderia essendoci tanti piloti della top-class in scadenza di contratto. Due di questi sono i piloti della Yamaha Movistar Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due rivali hanno stretto una pace forzata per 2016, dopo i fattacci di Sepang, ma potrebbero decidere di non far più parte dello stesso team dal prossimo campionato. Nei giorni scorsi Lin Jarvis aveva spiegato come il rinnovo di Lorenzo fosse la priorità ma ora è lo stesso spagnolo a gettare qualche ombra sul suo futuro. Sarà Lorenzo a far partire il domino dei piloti?

    La Ducati sta facendo una corte spietata al campione del mondo. Dopo l’acquisto di Casey Stoner come collaudatore, la casa di Borgo Panigale vorrebbe anche lo spagnolo come pilota di punta nel 2017. Il maiorcano attualmente sembra intenzionato a restare anche se non chiude definitivamente la porta in faccia alla Rossa: “L’ho detto in tempi non sospetti che vorrei ritirarmi in Yamaha – ha spiegato lo spagnolo a motorsport.com – Il mio sogno sarebbe quello di entrare nella storia della Yamaha diventando il pilota più vincente con questa squadra. Loro sanno ciò che voglio e sanno come la penso. Vorrei restare ma c’è tempo ancora per decidere”.

    Jorge Lorenzo e Yamaha ancora insieme? stando alle parole dello spagnolo, unite a quelle di Lin Jarvis, capo-team Yamaha, sembrerebbe di si anche se non è ancora detta l’ultima parola. I prossimi mesi saranno decisivi per il futuro sia di Lorenzo che di Valentino Rossi in Yamaha. Lo spagnolo ha anche spiegato quanto sia difficile condividere il box con il ‘Dottore’: “Sinceramente non mi sono mai preoccupato del fatto che Rossi fosse più vicino ai media e con più fotografi attorno – ha continuato il campione del mondo in carica – La Yamaha, per questo motivo, preferisce veder vincere Valentino perché così può vendere più moto e farsi più pubblicità. A me della sua maggior popolarità non mi interessa granchè, io pretendo solo di avere lo stesso materiale tecnico perché credo nelle mie abilità. Devo ammettere che, in questi anni in Yamaha, sono sempre stato supportato al massimo da tutto il team”. Infine Lorenzo ha voluto spendere qualche parola d’elogio nei confronti del suo compagno di box: “Sinceramente fa specie pensare ad un Valentino ancora cosi veloce alla sua età. Se riuscisse a tenere questi ritmi potrebbe correre ad alti livelli ancora per un paio di stagioni. Comunque io non ho posto nessun veto, nè lo farò mai, perchè penso che Rossi sia un valore aggiunto sia in pista che fuori per la Yamaha”.