MotoGP 2016, Valentino Rossi bordata su Lorenzo: “Non ha le palle per firmare con Ducati”

da , il

    MotoGP 2016, Valentino Rossi bordata su Lorenzo: “Non ha le palle per firmare con Ducati”

    Siamo solo alla prima gara stagionale della MotoGP 2016 ma Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono già in guerra. Il turbolento finale di stagione 2015 ha lasciato degli strascichi importanti nel rapporto dei due piloti Yamaha. Già nel weekend ci sono stati dei gesti di attrito tra i due: durante le Prove Libere 4 Valentino ha mandato a quel paese Lorenzo reo, secondo il Dottore, di averlo ostacolato volutamente; dopo la gara, durante il giro d’onore, Lorenzo è passato col pugno chiuso davanti a Valentino e nel parco chiuso ha fatto il gesto di “chiudere la bocca”. Un rapporto teso, tesissimo che è continuato anche in conferenza stampa. Nei giorni scorsi Valentino ha rinnovato il contratto con la Yamaha e sarà in sella M1 fino alla fine del 2018. Lorenzo ha commentato il rinnovo con un: “Lo capisco non aveva altre alternative ma io non ho problemi con altre squadre (in chiaro riferimenti ai rapporti non idilliaci di Rossi con Honda e Ducati ndr“. La risposta di Valentino non si è fatta attendere ed è stata una frecciata molto incisiva.

    Valentino Rossi ha firmato il rinnovo con la Yamaha fino a Dicembre 2018. Il Dottore sarà dunque un pilota del Tre Diapason per altre tre stagioni, considerando anche l’attuale. Il rinnovo del contratto ha aperto il mercato-piloti 2017 dove molti big sono attualmente senza una sistemazione. Tra di essi c’è anche il campione del mondo Jorge Lorenzo. Lo spagnolo, nei giorni scorsi, ha spiegato di aver sul tavolo una proposta di rinnovo vantaggiosa della Yamaha ma che vorrà aspettare ancora qualche tempo prima di decidere cosa fare. Dietro al 99 della MotoGP c’è la Ducati. La scuderia italiana vuole fortemente lo spagnolo e ha fatto una super-offerta per il “Si”. Valentino Rossi, dopo la gara del Qatar, conclusa già dal podio col 4° posto finale, ha lanciato una frecciatina e una stoccata molto importante a Jorge Lorenzo: “Per firmare con Ducati è necessario essere coraggiosi, occorre avere le palle e per questo sono sicuro che Lorenzo rimarrà con la Yamaha nei prossimi anni”, un messaggio forte e chiaro che sà di sfida ma non solo al compagno di box. Mancano otto mesi e 17 gare alla fine della stagione ma tra i due piloti è già scontro totale. Riuscirà il box Yamaha a gestire i due “galli nel pollaio” o esploderà presto in una “guerra fratricida”?