MotoGP 2016, Yamaha: “Vogliamo rinnovare a Lorenzo, Valentino Rossi decida il suo futuro”

MotoGP 2016, Yamaha: “Vogliamo rinnovare a Lorenzo, Valentino Rossi decida il suo futuro”

    La Yamaha, dopo aver dominato in lungo e in largo nella MotoGP 2015, ha iniziato nel migliore dei modi la sua stagione risultando la moto più veloce in pista (con Jorge Lorenzo ndr.) durante i test di Sepang. La scuderia giapponese ha entrambi i piloti in scadenza di contratto e sembra aver fatto un’importante scelta in vista del 2017 come ha spiegato Lin Jarvis, capo del team Yamaha MotoGP: “La priorità sarà quella di rinnovare il contratto a Jorge Lorenzo“. Il campione del mondo in carica, subito molto veloce con le gomme Michelin e la nuova centralina, sembra dunque in vantaggio su Valentino Rossi. Sarà di nuovo divorzio tra il ‘Dottore’ e i Tre Diapason?

    Le dichiarazioni di Lin Jarvis lasciano pensare ad un possibile addio di Valentino Rossi a fine campionato: “Lui deve decidere per quanto tempo desidera continuare a correre – ha continuato il capo team della Yamaha – a differenza di Jorge non si è ancora espresso a riguardo. Lo spagnolo ha invece il desiderio di rinnovare con noi ma ha ricevuto un’offerta molto vantaggiosa dalla Ducati. Noi vogliamo trattenerlo e a breve gli faremo la nostra proposta”. Lorenzo dunque in vantaggio su Valentino Rossi? La Yamaha sembra aver scelto chi sarà il pilota di punta nel mondiale 2017. Cosa deciderà di fare il ‘Dottore’? Rinnovare sapendo di non essere comunque la prima scelta oppure cambiare casacca? L’ipotesi del ritiro sembra lontana ma senza una moto competitiva è difficile immaginare che Valentino resti per fare la comparsa in MotoGP. Quale futuro dunque per Valentino Rossi? Siamo ovviamente nel ‘mondo delle ipotesi’ ma se il ‘Dottore’ e la Yamaha dovessero decider di non continuare insieme si potrebbero aprirsi nuovi scenari per il campione di Tavullia. Escludendo la Honda e la Ducati, l’ipotesi più probabile potrebbe essere la Suzuki con Valentino a fare da chioccia al talentuoso Maverick Vinales. La KTM, che entrerà in gioco nel 2017 e con la quale Rossi ha un ottimo rapporto, e l’Aprilia sarebbero le altre alternative anche se attualmente è difficile ipotizzare il reale valore delle due moto tra 12 mesi.

    Lin Jarvis ha infine bacchettato i due piloti per quanto successo nel 2015: “Non mi è piaciuto ciò che ha fatto Jorge nè quello che ha fatto Valentino. Probabilmente anche a loro non sono piaciute certe situazioni e azioni fatte dalla Yamaha. Spero in un 2016 più sereno”.

    414