MotoGP 2017, Ezpeleta: “Valentino Rossi non ha motivo per ritirarsi”

Il CEO della Dorna è convinto che Valentino Rossi sia ancora competitivo e che debba continuare anche dopo il 2018. Ezpeleta ha pronto anche un progetto per un campionato dedicato a moto elettriche.

da , il

    MotoGP 2017, Ezpeleta: “Valentino Rossi non ha motivo per ritirarsi”

    La MotoGP 2017 è in pausa ancora per qualche settimana. In questa prima parte di stagione abbiamo assistito a gare emozionanti, nei primi nove GP stagionali (siamo esattamente a metà campionato) è successo un po’ di tutto: quattro vittorie per la Yamaha (3 di Vinales e 1 di Rossi), tre per la Honda (2 di Marquez e 1 di Pedrosa), 2 per la Ducati con Dovizioso. Un equilibrio quasi totale se si pensa che i primi quattro della classifica iridata sono racchiusi in appena 10 punti.

    Carmelo Ezpeleta, CEO della Dorna, è soddisfatto dello spettacolo offerto in pista e di ciò che sta facendo la Michelin durante questa prima parte di campionato. Il forniture unico degli pneumatici, molto criticato per favoritismi e poca chiarezza nella scelta delle mescole, è stato invece scagionato dal boss della MotoGP. Ezpeleta ha parlato anche del futuro di Valentino Rossi dopo il 2018.

    Ezpeleta: Valentino Rossi è ancora competitivo

    Come ho detto tante volte, Valentino è Valentino. Il pilota è amato e in ogni parte del mondo ci sono suoi fans che lo incitano in gara – ha spiegato Ezpeleta - io non so cosa voglia fare dopo il 2018. Ora è quarto nel mondiale con 10 punti di ritardo dalla vetta, lo considero esclusivamente un pilota e penso che debba continuare la propria carriera perchè è ancora molto competitivo visto che ha vinto una gara quest’anno ed è li a lottare per il mondiale. Non è tempo per andare in pensione“.

    Ezpeleta crede nel rinnovo di Rossi, ma è disposto anche ad offrirgli un nuovo ruolo all’interno del paddock: “Valentino sta facendo un buon lavoro nelle classi minori con il suo VR46 Team. Attualmente è impegnato sia in Moto3 che in Moto2 – ha continuato il boss spagnolo – se decidesse di ritirarsi, saremmo ben disposti ad aiutarlo per fare un proprio team anche nella classe regina. Avrebbe il carisma e le qualità giuste per fare il team principal“.

    Il CEO della Dorna ha poi parlato del futuro della MotoGP e la possibilità di far esordire a breve una nuova categoria completamente elettrica. “Stiamo pensando ad un nuovo campionato dedicato a queste moto, probabilmente all’inizio si correrà solo in alcuni tracciati europei, poi vedremo“.