MotoGP 2017, Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi mi ha fatto crescere”

MotoGP 2017, Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi mi ha fatto crescere”

    Jorge Lorenzo Ducati

    MotoGP 2017. Cattive notizie per tutti i tifosi della Ducati e del pilota spagnolo Jorge Lorenzo. Il nuovo centauro della Rossa ha lasciato delle dichiarazioni alla tv iberica durante il programma El Larguero, che frenano gli entusiasmi dei ducatisti e non solo. Jorge ha annunciato che sarà difficile lottare per il mondiale, perché la Desmosedici ha delle difficoltà che in alcuni circuiti saranno maggiormente accentuate. La previsione più plausibile sarà la vittoria in alcune tappe del mondiale e proseguire nello sviluppo per un futuro più roseo. Al tempo stesso sono arrivate anche delle dichiarazioni sul suo rapporto con Valentino Rossi, dal quale dice di aver imparato molto e di essere cresciuto grazie alla sua presenza.

    Lorenzo ha parlato anche delle sue impressioni e del primo impatto che ha avuto con la nuova moto che credeva fosse più brutale di così: “Il primo giorno di prove non sapevo cosa aspettarmi. Mi apprestavo a provare una moto molto diversa e con una grande storia alle spalle. Mi stupì subito il motore: il più potente della griglia, ma tutto sommato abbastanza docile quando si apre il gas. Avevo molta paura che si rivelasse troppo cattivo. E’ una moto che fa più fatica a voltare rispetto alle giapponesi. Dobbiamo cercare di farla girare ‘di gas’ quando siamo a centro curva, ora come ora credo che potremo aspirare alla vittoria in qualche circuito, ma non lottare per il Mondiale. Al momento, non mi immagino in lotta costante con i primi“. Jorge Lorenzo ha poi commentato il suo difficile percorso avuto durante i test in Malesia, dove sulla pista di Sepang ha avuto delle difficoltà enormi terminando al ventesimo posto. Quasi un’umiliazione per essere uno abituato a stare nelle prime tre posizioni: “In Malesia è stata dura. Ero abituato a stare quasi sempre tra i primi tre… mi ritrovo ventesimo. Arrivavo dal 7° posto durante i test di Valencia, a Sepang mi sono beccato quasi due secondi, con difficoltà nelle curve. Ho passato ore ed ore ad analizzare la telemetria degli altri piloti, a cercare di capire come avrei dovuto guidare il giorno seguente“. Durante questa intervista il nuovo pilota della Ducati ha lasciato spazio anche a Valentino Rossi, per il quale nutre comunque una stima profonda, al di là dei problemi avuti negli ultimi anni: “Per Valentino è stata dura per lui non vincere il decimo titolo. Ma dopo tanto tempo, non voglio soffermarmi sulle cose brutte. Lui è un pilota che non si può non ammirare, per tutto ciò che ha fatto. E’ il numero uno mediaticamente, è molto intelligente e si è reinventato molte volte. La sua tuta è uno dei pezzi più pregiati del Museo… io ho imparato molto da lui e abbiamo vinto molti titoli. Siamo stati un team molto forte“.

    513

    PIÙ POPOLARI