MotoGP: a Marco Melandri piace il Qatar

Marco Melandri ci crede: il pilota ravennate del team San Carlo Gresini vuole riscattare le due ultime traballanti stagioni in MotoGP correndo una buona gara sul circuito internazionale di Losail e, nonostante i test invernali non siano stati eccezionali, vuole dare il massimo per ottenere un risultato utile nella notturna del Gran Premio del Qatar

da , il

    Marco Melandri ci crede: il pilota ravennate del team San Carlo Gresini vuole riscattare le due ultime traballanti stagioni in MotoGP correndo una buona gara sul circuito internazionale di Losail e, nonostante i test invernali non siano stati eccezionali, vuole dare il massimo per ottenere un risultato utile nella notturna del Gran Premio del Qatar.

    Il rider della Honda vorrebbe bissare la sua performance del 2005, quando a Losail ha duellato con Valentino Rossi fino alla fine della gara, chiudendo secondo.

    A Losail Marco Melandri vuole dare il massimo in sella alla Honda del team San Carlo Gresini per cercare di rivivere il suo grande Gran Premio del Qatar del 2005 (secondo dietro Valentino Rossi) e allo stesso tempo riscattare le due ultime opache stagioni con Ducati e Hayate.

    Il circuito di Losail è uno di quelli che mi piace e la gara di notte ha il suo fascino,” ha dichiarato il pilota ravvenate, “Ho fatto una buona gara in Qatar nella stagione ‘05, quando ho combattuto con Valentino fino al giro finale, attaccandolo per la prima posizione a tre curve dalla fine, purtroppo andando largo e terminando in seconda posizione. Nel 2007 con le 800cc ho corso bene anche se la moto non era ancora a posto e credo di poter fare una buona gara anche questa domenica: non sarebbe la prima volta che otteniamo un buon risultato dopo un pre-stagione difficile. Il circuito è favorevole al mio stile di guida quindi vediamo cosa riusciamo a fare.

    I test invernali non sono stati entusiasmanti per il Team Gresini, ma l’italiano non demorde: “I test non sono andati particolarmente bene ma abbiamo ancora del materiale da provare e sono fiducioso riguardo al passo gara,” ha concluso Melandri, “Penso che molti piloti faranno fatica a ripetere il passo mostrato nei test e se quindi noi riusciamo a migliorare un pochino e ottenere un buon piazzamento in griglia, possiamo quindi stare coi primi e questo può permettermi di portare a casa un buon risultato.