MotoGP: alla Yamaha non si teme la concorrenza

MOTOGP - La Yamaha di Jorge Lorenzo non sembra più la macchina inarrestabile che lo scorso anno ha stracciato tutti nel mondiale MotoGP consegnando nelle mani del pilota maiorchino il titolo iridato della classe regina

da , il

    MOTOGP – La Yamaha di Jorge Lorenzo non sembra più la macchina inarrestabile che lo scorso anno ha stracciato tutti nel mondiale MotoGP consegnando nelle mani del pilota maiorchino il titolo iridato della classe regina.

    I test pre-stagionali hanno mostrato una superiorità della Honda, ma il Wilco Zeelenberg, Team Manager del campione del mondo 2010 nel team Yamaha Factory Racing, si dice tranquillo e pensa che una concorrenza più agguerrita possa solo stimolare Lorenzo.

    YAMAHAZeelenberg si è detto felice dei risultati ottenuti nei test di Sepang, dove Lorenzo ha lavorato per controllare la potenza della Yamaha M1: “Il fatto che la concorrenza sia più agguerrita è un aspetto positivo per noi, perché vincere con 138 punti come lo scorso anno è troppo,” ha commentato Zeelenberg non senza una punta di sarcasmo, “Jorge è il pilota più costante e finora sta andando tutto bene. Devo dire che quello visto finora nei test è interessante, perché abbiamo migliorato molto la moto rispetto allo scorso anno, ma ovviamente anche i nostri avversari sono molto forti.”

    HONDAZeelenberg spende qualche parola anche per i rivali della Honda: “Sappiamo che la configurazione del motore Honda è completamente diversa dalla nostra, e non vogliamo arrivare a quello perché siamo convinti che non sarà necessario considerando che le 18 gare del campionato sono tutte molto diverse,” ha dichiarato il manager olandese della Yamaha Factory Racing, “Non stiamo provando nuove soluzioni, ma solo cercando di controllare la potenza, di questo si tratta. Siamo nella direzione giusta, ma dobbiamo continuare a lavorare duro.”