MotoGP Aragon 2017: Yamaha sostituisce Valentino Rossi con Michael Van Der Mark

Valentino Rossi non ci sarà neanche al Gran Premio di Aragon della MotoGP 2017. La Yamaha ha comunicato che al suo posto, in sella alla M1 ufficiale, ci sarà Michael Van Der Mark.

da , il

    MotoGP Aragon 2017: Yamaha sostituisce Valentino Rossi con Michael Van Der Mark

    Valentino Rossi salterà anche il Gran Premio MotoGP Aragon 2017. Nei giorni scorsi si era azzardato ad un suo rientro record già in Spagna, a soli 24 giorni dall’infortunio a tibia e perone, ma all’indomani della gara di Misano la Yamaha ha comunicato che VR46 non disputerà neanche il prossimo appuntamento iridato. Al suo posto ci sarà Michael Van der Mark. L’olandese, pilota ufficiale della Yamaha in Superbike, farà cosi il suo l’esordio in MotoGP.

    Nessuna forzatura dunque per Valentino Rossi che proverà a rientrare con più calma per il Gran Premio di Motegi a metà Ottobre. Questa scelta della casa giapponese potrebbe essere stata anche dettata dai risultati ottenuti ieri dai rivali al titolo. La vittoria di Marquez, il podio di Dovizioso e il quarto posto di Vinales a Misano hanno fatto sprofondare Valentino a -42 punti dalla vetta. Un gap enorme da recuperare in sole cinque gare e non al meglio della condizione fisica. Il comunicato della Yamaha esclude dunque ufficialmente il pilota di Tavullia dalla corsa all’iride 2017. CLICCA QUI per seguire il Gran Premio della MotoGP Aragon 2017 con risultati e classifica LIVE in diretta web.

    Chi è Michael Van Der Mark?

    La Yamaha ha deciso di puntare su Michael Van Der Mark, pilota del team ufficiale della casa giapponese nel mondiale Superbike. Il 25enne olandese è in arrivo dal mondo delle derivate e farà il suo esordio in MotoGP. Nel mondiale SBK ha colto finora 9 podi e il 4° posto finale nella stagione 2016 (allora guidava la Honda ufficiale ndr). In passato, tra il 2008 e il 2011, è stato impiegato saltuariamente nel motomondiale come “pilota sostituto” nelle classi 125cc e Moto2. Nel 2013 ha disputato il mondiale Supersport con la Honda e l’anno successivo si è laureato campione in sella alla moto giapponese. Negli ultimi tre anni ha gareggiato nel mondiale Superbike. Durante lo scorso inverno è passato in Yamaha. Nel suo palmares, oltre al titolo supersport, annovera anche tre successi alle “8 Ore di Suzuka”. Ora la ghiotta occasione di mettersi in mostra nella MotoGP.

    Yamaha, scelta coraggiosa?

    La casa di Iwata si sta giocando tutti e tre i titoli mondiali nella MotoGP 2017 e non vuole lasciare nulla al caso. Dopo la gara di Misano, la Honda è passata in testa sia nel mondiale Costruttori (+5 su Yamaha, +17 su Ducati ndr) che in quello riservato alle Squadre (+9 su Yamaha, +60 su Ducati ndr). Correre con un solo pilota ufficiale anche ad Aragon, sarebbe stato un grosso rischio. Per questo motivo si è deciso di scegliere subito un sostituto di Valentino Rossi.

    Probabilmente la scelta migliore poteva essere quella di puntare su Johann Zarco o Jonas Folger, piloti ‘clienti’ della Tech3 Yamaha e che hanno conquistato buoni risultati sulle M1 2016, o sul collaudatore ufficiale del team Katsuyuki Nakasuga. Ora sarà da capire se questa scelta sia stata coraggiosa oppure no. Riuscirà Michael Van Der Mark a conquistare un buon numero di punti sulla pista spagnola?