MotoGP Aragon: Ben Spies ancora grandissimo

Ben Spies può essere solo soddisfatto della gara corsa al Motorland Aragon, dove ha dimostrato di avere un grande passo e di non temere il confronto coi piloti più esperti della MotoGP

da , il

    L’americano Ben Spies ha corso domenica al Motorland Aragon l’ennesima ottima gara di questa per lui fantastica prima stagione ufficiale nel campionato del mondo MotoGP.

    Il pilota del Team Yamaha Tech 3 ha infatti chiuso il Gran Premio di Aragona al quinto posto dopo aver vinto un duello con Andrea Dovizioso – duello in cui il rider Honda è anche caduto mettendo la parola fine alla sua corsa – precedendo anche la Yamaha M1 di Valentino Rossi.

    Ben Spies può essere solo soddisfatto della gara corsa al Motorland Aragon, dove ha dimostrato di avere un grande passo e di non temere il confronto coi piloti più esperti della MotoGP.

    Texas Terror infatti ha vinto il duello con Andrea Dovizioso e si è messo dietro anche Valentino Rossi, arrendendosi solo davanti alla velocità del leader mondiale Jorge Lorenzo e della Ducati del connazionale Nicky Hayden.

    E’ stata una gara molto buona. Mi piace correre così e ho detto al mio team che, anche se avessi chiuso al sesto posto sarebbe stato il più divertente gara dell’anno per me,” ha dichiarato Spies, “Dovizioso ha cominciato ad andare forte a quattro giri dalla fine ed è stato divertente. Non volevo che cadesse ma stavamo andando forte ed è capitato. Abbiamo guidato pulito e vicini ed ha appena fatto un piccolo errore nell’ultimo giro. Devo ammettere che non era troppo lontano e io mi stavo difendendo in modo frenetico. E’ un peccato sia caduto perché ha guidato forte.

    Non sono riuscito a tenere il passo di Nicky Hayden e Jorge Lorenzo ma il quinto è ancora un grande risultato. Non ero molto indietro rispetto a Jorge e ho battuto Valentino Rossi e sono stato il miglior pilota non ufficiale,” continua il prossimo rider ufficiale Yamaha, “I punti presi sono buoni per il mio campionato, quindi non vedo l’ora di correre questo gran finale di gare con molta fiducia.