MotoGP Argentina 2014, Valentino Rossi: “riscattare subito la gara di Austin”

Valentino Rossi è già carico in vista del Gran Premio d'Argentina, terza gara dell'anno della MotoGP 2014: "dobbiamo subito riscattare la brutta prova di Austin" dice il Dottore

da , il

    motogp 2014 argentina rossi

    Valentino Rossi è già carico in vista del Gran Premio d’Argentina, terza gara dell’anno: “dobbiamo subito riscattare la brutta prova di Austin” dice il Dottore, reduce dall’ottavo posto conquistato in Texas al termine di una gara condizionata dei problemi all’anteriore. Motivato a mille dopo il podio di Austin, Andrea Dovizioso: “il risultato in Texas è stato fantastico, adesso andiamo su un circuito nuovo, sono curioso e molto motivato”. Per seguire il LIVE delle qualifiche, BASTA CLICCARE QUI!

    Non c’è tempo da perdere per Valentino Rossi: l’ottavo posto di Austin al termine di una gara pesantemente condizionata dai guai alla gomma anteriore ha rappresentato un deciso passo indietro rispetto all’ottimo esordio in Qatar. L’obiettivo del Dottore è quello di riscattarsi subito nel Gran Premio d’Argentina, per non rischiare di vedere volare via in classifica Marc Marquez dopo appena tre gare. “Fondamentale, dopo il weekend di Austin, cercare di ottenere un buon risultato in Argentina. Questo è un circuito nuovo per tutti e dobbiamo interpretarlo bene. E’ sempre emozionante conoscere un nuovo circuito, ma è difficile capire se questa pista sarà adatta alla Yamaha, in quanto ci sono molte variabili. Lo sapremo solo dopo i primi giri di pista”.

    “Sono contento del lavoro che stiamo facendo e in Argentina – prosegue Rossi – e saremo ancora più concentrati per ottenere buoni risultati. Dovremo capire al più presto possibile la messa a punto ideale della moto e soprattutto, dovremo capire come si comporteranno le gomme su questo asfalto”.

    Anche Andrea Dovizioso non vede l’ora di conoscere il nuovo circuito Termas de Rio Hondo. “E’ un circuito nuovo per quasi tutti i piloti. Non so cosa aspettarmi, ma mi piace sempre correre sui nuovi circuiti e quindi sono curioso e molto motivato“. Una motivazione resa ancora maggiore dall’ottimo quanto inatteso podio conquistato ad Austin: “il risultato in Texas è stato fantastico per me e per tutta la Ducati. La gara è stata durissima e molto faticosa e questo terzo posto mi ha dato una soddisfazione particolare. Quando riesci a ottenere questi risultati, che sembrano quasi impossibili, è davvero una bella sensazione”.

    A condividere il box Ducati con Dovizioso in Argentina non ci sarà Cal Crutchlow, fermato da un infortunio alla mano destra, bensì il collaudatore di Borgo Panigale, Michele Pirro. “Sono veramente dispiaciuto, perché ci tenevo davvero a correre in Argentina, ma purtroppo provo ancora troppo dolore alla mano destra e non sono in condizione di poter correre questo weekend” l’amaro commento del pilota britannico.

    motogp 2014 argentina marquez

    E’ ancora e sempre lui l’uomo da battere, anche in Argentina: Marc Marquez va a caccia del tris nelle prime tre gare dell’anno per provare la fuga iridata. “Il circuito sarà una novità per la maggior parte dei piloti, perché alcuni erano venuti qui un anno fa, ma le condizioni dell’asfalto non erano ideali e avevano potuto effettuare solo pochi giri. Non vedo l’ora di visitare il nuovo circuito e cercherò di continuare con lo stesso slancio delle prime due gare della stagione“.

    “Ho proprio voglia di andare in Argentina e imparare in fretta la pista – prosegue Marquez – non la conosco affatto, ho iniziato a guardare video e mappe per scoprire il più possibile prima di arrivare sul posto, ma comunque è difficile dire qualcosa se non si è sulla moto”.

    Atteso al varco Jorge Lorenzo, dopo un avvio di stagione disastroso tra la caduta di Losail e la falsa partenza di Austin. “Ovviamente non è l’inizio di stagione che avevo sognato, ma sono abbastanza fiducioso che si possa recuperare la situazione. Non è facile da digerire quello che è successo ad Austin, ma ora sto solo pensando all’Argentina e non vedo l’ ora di correre. Il nostro campionato inizierà lì. Il circuito Termas de Rio Hondo è nuovo per noi e quindi dovremo trovar subito il giusto setting e un buon ritmo”.

    MotoGP 2017: a quale pilota assomigli? Fai il nostro TEST!

    Domanda 1 di 10

    Semaforo ROSSO: in attesa del verde, cosa fai?