MotoGP Argentina 2016, Valentino Rossi: “Dobbiamo fare meglio che in Qatar”

da , il

    MotoGP Argentina 2016 – Nel fine settimana si disputerà il secondo Gran Premio stagionale della MotoGP a Termas de Rio Hondo in Argentina. Valentino Rossi, dopo il 4° posto in Qatar, vuole raggiungere il primo podio stagionale per iniziare a mettere punti importanti in classifica generale. L’anno scorso il Dottore, dopo una bella rimonta e la bagarre con Marc Marquez (caduto a 2 giri dalla fine ndr), riuscì tagliare il traguardo per primo davanti ad Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow. Quest’anno Valentino proverà a ripetersi per non perdere terreno dai rivali per il titolo mondiale piloti. Per seguire il LIVE delle qualifiche della MotoGP Argentina 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    “Sono molto felice di andare in Argentina, perché lì ho tanti fan – ha spiegato il numero 46 della Yamaha – Nel 2015 ho fatto una grande gara e raggiunto la vittoria ma penso che quest’anno non sarà semplice ripetersi però una cosa è certa, ci proveremo a vincere”. Valentino Rossi, dopo il 4° posto di Losail senza infamia e senza lode, vuole raggiungere il podio in Argentina: “In Qatar avevo l’obiettivo di arrivare nei primi tre ma non ce l’ho fatta. Sono stato in scia dei primi ma mi è mancato qualcosina per superarli – ha continuato il nove-volte campione del mondo – Il lavoro fatto a Losail è stato molto buono ma poi in gara è mancato il guizzo. A Termas de Rio Hondo dovremo fare la stesso lavoro di Losail cercando poi di migliorarci la Domenica in gara. La pista argentina mi piace molto e cercherò di fare del mio meglio per raggiungere l’obiettivo prefissato”. Un Valentino Rossi carico e voglioso di fare ben sul tracciato sudamericano. Il pilota della Yamaha, fresco di rinnovo per il prossimo biennio, vuole iniziare a scalare posizioni per non perdere terreno in classifica generale. Jorge Lorenzo, attuale leader del campionato, non ha trascorsi troppo positivi su questa pista mentre Marquez, dopo la vittoria nel 2014, era in bagarre per la vittoria anche nello scorso anno. Da tenere sott’occhio anche le due Ducati che avranno a disposizione un lunghissimo rettilineo per sprigionare tutta la potenza del nuovo motore della Desmosedici. Riuscirà Valentino a salire sul podio e lottare per la vittoria finale? Per scoprirlo bisognerà attendere Venerdi pomeriggio con le prime prove libere argentine.