MotoGP Assen 2013, Jorge Lorenzo è l’assoluto eroe di giornata [FOTO]

da , il

    Jorge Lorenzo MotoGP assen 2013

    Cosa dire? la gara di Assen ci riserva tantissimi spunti di chiacchiere, e uno di questi è sicuramente Jorge Lorenzo. Il maiorchino è l’assoluto eroe di giornata, ben oltre la vittoria di Valentino. Quinto posto ottenuto, solo due punti persi da Pedrosa, ma questo è il meno. Il più è l’aver combattuto, averci creduto, ed avercela fatta in un qualcosa che non sembrava neanche impossibile, ma addirittura utopico. 48 ore fa si è fratturato in maniera scomposta la clavicola, è volato in Spagna dove è stato operato, è tornato in Olanda e si è rimesso in sella disputando una gara super. Il Mondiale, dal punto di vista psicologico, lo ha già vinto oggi.

    Rivediamo il weekend di Jorge Lorenzo

    La notizia del giorno è ovviamente la presenza di Jorge Lorenzo nel GP di Assen 2013, a soli due giorni dall’operazione alla clavicola. Un in bocca al lupo al campione del mondo. Partirà 12mo per il nuovo regolamento delle qualifiche che distingue la Q1 e Q2. Il pilota majorchino a meno di 48 ore dalla delicata operazione alla clavicola, prende parte al warm up del mattino e chiude con l’ottavo tempo a 7 decimi dal best time del suo compagno di squadra. La nota interessante è che Lorenzo nei primi due settori è stato il più veloce di tutti, dettaglio non indifferente in vista della gara.

    Jorge Lorenzo sarà al via del Gran premio d’Olanda: il campione della Yamaha, ottavo nel warm up di questa mattina, ha ottenuto il via libera dei medici e questo pomeriggio partira’ dalla 12^ posizione sul circuito di Assen. Nonostante la sofferenza fosse evidente dopo un intervento chirurgico alla clavicola sinistra effettuato poco più di 24 ore fa, il campione del mondo in carica e’ stato in grado di costruire gradualmente un ritmo competitivo sfiorando addirittura un tempo da top3 negli ultimi secondi del warm up di questa mattina. Le dichiarazioni di Jorge poco dopo il warm up: “Bene, finalmente siamo qui, per correre. Nei primi giri del warm up ho sentito un sacco di dolore, soprattutto con la moto in accelerazione – spiega Lorenzo -. Ho pensato ad una rinuncia, ma per fortuna ho continuato e il dolore è diminuito giro dopo giro. Sono cresciuto adattandomi alla moto per non sentire dolore. Il problema sarà in gara quando dovrò sorpassare in frenata perchè non posso forzare troppo la spalla. Ho un buon ritmo e mi sento molto meglio nelle curve, ma ovviamente peggio che il giovedì. Ad ogni modo, ho deciso di correre”. Secondo Lorenzo “finire la gara sarebbe già una piccola vittoria per me, ma vorrei prendere almeno cinque punti o più, raccoglierne meno non varrebbe lo sforzo. Sono orgoglioso di me stesso per l’impegno in questi due giorni difficili dopo l’incidente e anche della mia squadra per il loro supporto”

    Ma cosa era successo nelle libere?

    Nelle seconde libere in Olanda sul circuito di Assen, Jorge Lorenzo cade e si fa male. Trasportato a centro medico, al campione maiorchino è stata diagnosticata la frattura scomposta della clavicola. Dovrebbe saltare due gare, vedremo se riuscirà a salire in sella il prima possibile. Ad ufficializzarlo è stato il team manager della Yamaha Massimo Meregalli. Sull’asfalto bagnato Jorge ha perso il controllo della sua M1 ed è stato sbalzato via, colpendo molto duramente l’asfalto con il lato sinistro del corpo. Lorenzo in serata si trasferirà a Barcellona e verrà operato nella giornata di domani.