MotoGP Assen 2014, Marquez: “obiettivo prima fila centrato, secondo posto è ottimo”

MotoGP 2014 Assen, le parole dei piloti post qualifiche in Olanda: Marc Marquez e Aleix Espargarò contentissimi

da , il

    Qualifiche da dimenticare per Valentino Rossi ad Assen e questa volta la colpa non è tutta del Dottore, ma in gran parte attribuibile alle ballerine condizioni meteorologiche in Olanda che ci hanno regalato una qualifica sotto la pioggia. Rossi non è praticamente riuscito a fare nemmeno un giro veloce e sarà costretto a partire dalla 12esima casella in griglia. Dalla pole scatterà, per la prima volta in carriera, Aleix Espargaro con la Yamaha del Team NGM Forward: “un bel premio per tutta la squadra che sta facendo un lavoro enorme” le sue parole. Prima fila anche per le Honda di Marquez e Pedrosa. “L’obiettivo era la prima fila e lo abbiamo centrato” ha dichiarato il campione del mondo in carica, nonché leader del Mondiale.

    Prima pole position in carriera per Aleix Espargaro e lo spagnolo non vuol sentire parlare di fortuna pur in una qualifica fortemente condizionata dalla pioggia che ha di fatto reso inutili gli ultimi 12 minuti sui 15 a disposizione dei piloti. “Sembra facile dirlo adesso che è andata bene, ma dal box mi suggerivano di provare subito a fare il tempo, invece io ho preferito aspettare e lasciare andare avanti gli altri, perché sapevo che ci sarebbe stata troppa confusione in pista con tutti a tirare subito. Così ho fatto comunque in tempo a fare un buon giro sulla pista ancora un po’ asciutta e senza traffico. Questa prima fila è il giusto premio per tutta la squadra che sta lavorando davvero tantissimo per me”.

    Pioggia o non pioggia è sempre prima fila per Marc Marquez, secondo: “sono contento perché era facile sbagliare molto in queste condizioni. L’obiettivo era la prima fila e il secondo posto in griglia va benissimo. Speriamo di fare una bella partenza e una bella gara: mi auguro che sia asciutto, perché qui cambia moltissimo, ma in ogni caso è sicuro che ci divertiremo”.

    Prima fila anche per l’altra Honda di Dani Pedrosa, terzo. “contento per la prima fila, fondamentale in queste condizioni di tempo incerto anche per domani. Non sapevamo se aspettare o se provare subito a fare il tempo, per fortuna sono riuscito a fare un buon giro che mi è valso la prima fila. Domani dobbiamo essere forti con tutte le condizioni, asciutto o bagnato”.

    Con Valentino Rossi 12esimo, sono Andrea Iannone e Andrea Dovizioso i due piloti italiani più avanti in griglia. Iannone è quinto con la Ducati Pramac: “ha iniziato a piovere praticamente subito, quindi siamo stati costretti a spingere già nei primi minuti di qualifica. I tempi sono stati più alti rispetto a stamattina e a ieri, ma sono riuscito a ottenere un buon risultato. Contento perché finire nei primi 5 in MotoGP è sempre importante“. Settimo, invece, Andrea Dovizioso con la Ducati: “è stata una qualifica strana, a chi si prendeva più rischi. Avrei dovuto prenderne qualcuno in più nel mio primo giro, ma non l’ho fatto. Peccato, avremmo sicuramente potuto fare meglio, ma era pericoloso: c’erano curve asciutte e altre molto bagnate, non si sapeva dove rischiare e dove no. Comunque partire settimi non è male, basta partire bene domani e non fare errori. Speriamo domani di avere warm up e gara con le stesse condizioni meteo per evitare sorprese”.