MotoGP Assen 2014, Rossi: “giornata positiva, alla fine trovato il giusto setting”

da , il

    assen motogp 2014 conf stampa rossi 2

    Solo un settimo tempo per Valentino Rossi nel giovedì di prove libere ad Assen, sede domani del Gran Premio d’Olanda, ottava prova del Mondiale. Il Dottore paga oltre sei decimi al leader di giornata, Aleix Espargaro che con la sua Yamaha FTR Open ha addirittura battuto il record della pista olandese. “Comunque è stata una giornata positiva, perché alla fine abbiamo capito come mettere a posto la moto e abbiamo fatto buoni giri. Domani dobbiamo fare un’ottima qualifica” dice Rossi

    Primo degli italiani Andrea Iannone, quinto a sorpresa con la Ducati Pramac con soli 9 millesimi di vantaggio su Smith e Rossi: “contento perché siamo riusciti a migliorare giro dopo giro anche con la gomma usata”. Per seguire il LIVE delle qualifiche BASTA CLICCARE QUI!

    Nonostante il settimo tempo di giornata nel giovedì di libere a oltre sei decimi da Aleix Espargaro, Valentino Rossi vede il bicchiere mezzo pieno ad Assen. “E’ stata una giornata comunque positiva, perché alla fine della Fp2 abbiamo capito come mettere a posto la moto, facendo una modifica positiva che ci ha permesso di fare un buon giro con gomme molto usate. Dobbiamo però lavorare ancora molto, perché la moto dopo 4-5 giri perde stabilità sul posteriore. Comunque siamo tutti molto vicini: le Honda vanno forte, così come i fratelli Espargaro. Marquez sembra avere qualcosina in più degli altri anche qui, ma vediamo di migliorare per domani e di fare una buona qualifica per partire almeno nei primi cinque“.

    Primo degli italiani Andrea Iannone, quinto con la sua Ducati Pramac. “Molto contento di come è andato il turno pomeridiano, perché al mattino avevamo fatto molta fatica con un nuovo setting. Nel pomeriggio abbiamo cambiato gomme e fatto una piccola modifica che ha funzionato e abbiamo migliorato molto. Non ho sfruttato al 100% la gomma morbida, perché in realtà non ho fatto il tempo al primo tentativo, ma ho migliorato giro dopo giro, segno che la moto va bene anche con la gomma usata. Comunque c’è ancora tanto da migliorare“.

    Ovviamente soddisfatto il leader di giornata, Aleix Espargaro: “sono contento, questa pista mi piace tantissimo e dopo la fatica di stamattina con un set up difficile che ci impediva di cambiare direzione, abbiamo fatto una modifica che ci ha permesso di migliorare tantissimo. Siamo andati molto forte, anche con la gomma usata: perdiamo solo un po’ in accelerazione, ma per il resto la moto è perfetta. Per la gara di sabato sarà fondamentale avere un buon passo”.

    Meno soddisfatto Jorge Lorenzo su una pista che lui ama e che dovrebbe adattarsi al meglio alle caratteristiche della Yamaha. “Speravo meglio, di avere una moto più dolce dopo le prestazioni del Mugello e di Barcellona. Invece non abbiamo trovato la messa a punto giusta, o meglio andiamo bene sul giro secco, ma non siamo costanti sul passo. Dobbiamo innanzitutto trovare il giusto setting per migliorare l’entrata in curva. Comunque io adesso sto bene fisicamente e la moto la stiamo migliorando poco a poco, quindi tutto sta lentamente tornando come prima: l’obiettivo per domani è trovare la soluzione per recuperare quei 2-3 decimi che ci mancano per poter stare con le Honda e competere per la prima fila”.