MotoGP Assen 2016: le pagelle da 10 a 0

MotoGP Assen 2016: le pagelle del GP d'Olanda vinto da Jack Miller. I voti da 10 a 0 della gara corsa ad Assen.

da , il

    MotoGP Assen 2016 – Nel fine settimana si è corso ad Assen il Gran Premio d’Olanda della MotoGP 2016. La gara, vinta a sorpresa da Jack Miller, ha avuto tanti spunti positivi ma anche alcuni negativi che abbiamo voluto analizzare per Voi. Ecco le nostre pagelle: i promossi ma anche i rimandati di questo ottavo round della stagionale 2016. Girate le pagine per vedere i voti dati alle pagelle e team in questo folle weekend della MotoGP.

    Voto 10: Jack Miller

    Jack Miller ha vinto la sua prima gara in MotoGP e si è meritato ampiamente il massimo dei voti in pagella. L’australiano, nella prima frazione di gara sotto la pioggia, è riuscito a rimontare dal fondo dello schieramento fino alle prime posizioni. Dopo il diluvio e la bandiera rossa è rientrato in pista con il coltello fra i denti, sfruttato gli errori di Dovizioso e Rossi ed è andato a vincere superando Marquez.

    Voto 9: Scott Redding

    Scott Redding ha vissuto un weekend da vero protagonista: il pilota britannico, dopo aver conquistato la prima fila in qualifica, ha iniziato la gara con un lungo nella prima curva. Sotto la pioggia dei primi giri è stato un fulmine riuscendo a recuperare il terzetto italiano composto da Petrucci, Dovizioso e Rossi. Dopo la bandiera rossa non ha più avuto la capacità di vincere, ma ha battuto Espargarò conquistando un grande terzo posto.

    Voto 8: Marc Marquez

    Marc Marquez merita un otto per come ha disputato la gara ad Assen. Sfruttando l’errore di Rossi e il weekend nero di Lorenzo, ha allungato in classifica generale con il 2° posto olandese. La sua maturazione è un’arma che sta facendo male ai due rivali della Yamaha.

    Voto 7: VDS Honda

    Il VDS Honda, team di Jack Miller, merita un bel sette in pagella. La scuderia belga ha colto la prima storica vittoria nella classe regina. Non succedeva dal 2006 che un team clienti vincesse un Gran Premio e il voto è più che meritato.

    Voto 6: Andrea Iannone

    Andrea Iannone ha disputato una gara dai due volti: da voto 8 nella prima parte di gara dove ha recuperato dall’ultimo posto fino al quinto, poi l’ennesima caduta (voto 4) che poteva rovinare il weekend. La bandiera rossa lo ha salvato e nel secondo stint di gara è riuscito a ritornare davanti. Nel complesso una gara sufficiente.

    Voto 5: Yonny Hernandez

    Il colombiano è stato il grande mattatore della prima parte di gara. Hernandez ha infilato uno ad uno i big del campionato portandosi in testa. La sua Ducati GP14 sotto la pioggia andava come un missile, tanto da aver messo 3” tra sè e la coppia Rossi-Dovizioso, poi la rovinosa caduta dopo una dozzina di giri. Forse con un po’ meno di foga avrebbe conquistato tanti punti iridati, invece resta in fondo alla classifica piloti con 3 punti in otto gare disputate.

    Voto 4: Sfortuna di Danilo Petrucci

    Danilo Petrucci è passato dalla possibile prima vittoria in carriera al ritiro. Incredibile la sfortuna avuta del ducatista durante il Gran Premio di Assen. La sua Ducati GP15 lo ha tradito sul più bello ed è stato un vero peccato per Petrux.

    Voto 3: Andrea Dovizioso

    Andrea Dovizioso ha disputato una prima parte di gara in vetta. Sotto la pioggia riusciva ad andare forte insieme a Valentino Rossi e Danilo Petrucci. Poi la scivolata nel primo giro della seconda gara che ha gettato al vento i sogni di gloria. Occasion persa.

    Voto 2: Valentino Rossi

    Valentino Rossi merita un voto in meno rispetto a Dovizioso, seppur abbiano fatto lo stesso errore, per un semplice motivo: il ducatista non è in corsa per il titolo mondiale. L’errore del Dottore pesa e peserà nell’economia della corsa al titolo. Ieri poteva mangiare molti punti sia a Marquez che Lorenzo, invece si è ritrovato a -42 in classifica generale.

    Voto 1: Maverick Vinales

    Maverick Vinales ha corso una gara anonima. Nelle ultime posizioni prima della bandiera rossa, è riuscito a chiudere la seconda parte di gara al nono posto finale. Un risultato arrivato più per demeriti altrui che per meriti propri.

    Voto 0: Jorge Lorenzo

    Jorge Lorenzo è stato il peggiore ad Assen. Lo spagnolo sembrava un dilettante in pista, tanto da essere stato superato da 15 piloti in 12 giri. Alla bandiera rossa era 20°, sotto la bandiera a scacchi ha colto un immeritato decimo posto.