MotoGP Assen 2017, anteprima: in Olanda non si può più sbagliare

L'anteprima e le curiosità sul Gran Premio d'Olanda della MotoGP 2017. Ad Assen si correrà l'ottavo GP della stagione. La gara si correrà alle ore 13 per evitare la concomitanza con la F1.

da , il

    MotoGP Assen 2017, anteprima: in Olanda non si può più sbagliare

    Tutto pronto in Olanda per la MotoGP 2017 da Assen. Il motomondiale fa tappa nella terra dei tulipani per uno dei Gran Premi più seguiti e spettacolari della storia delle due ruote. Nella passata edizione fu Jack Miller, con la Honda RC213V dell’Estrella Galicia VDS, a vincere sotto la pioggia. Il meteo olandese, in questo periodo dell’anno, è sempre “ballerino” e anche nel fine settimana potrebbero esserci delle precipitazioni durante le varie sessioni di gara.

    La tappa di Assen sarà sicuramente importante per il proseguo del campionato. I punti iniziano a pesare come macigni e gli errori commessi si pagheranno a caro prezzo. La situazione in classifica generale, dopo la doppietta di Dovizioso al Mugello e Barcellona, è molto incerta. Maverick Vinales continua a condurre i giochi, ma il suo vantaggio su DesmoDovi è di appena 7 lunghezze. Marquez è in agguato a -23 dalla vetta, mentre Pedrosa e Rossi hanno un ritardo rispettivamente di 27 e 28 punti dal leader.

    CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara LIVE in diretta web della MotoGP Assen 2017, con risultati e classifica.

    Aspettative per la MotoGP 2017 da Assen

    In questo primo scorcio di stagione è successo un po’ di tutto. La Yamaha è partita fortissimo ma ha steccato sulle piste con poco grip, la Honda ha perso qualche punto qua e là, mentre la Ducati, dopo un inizio in sordina, ha vinto le ultime due gare in scioltezza. Situazione di quasi totale parità se si guardano esclusivamente il numero di vittorie. Tre gare vinte da Yamaha, due da Ducati e due da Honda.

    Anche in Olanda sarà bagarre totale tra diversi piloti e team. Se il meteo dovesse essere incerto non sono da escludere diversi outsider come Cal Crutchlow, Danilo Petrucci e il vincitore del 2016, Jack Miller. Un Gran Premio d’Olanda che, vista la situazione in classifica generale, potrà pesare enormemente in chiave iridata: Vinales vuole tornare a vincere per allungare sui rivali, Dovizioso cercherà di sfruttare la scia positiva delle ultime gare, mentre Marc Marquez, Dani Pedrosa e Valentino Rossi saranno costretti a vincere per ridurre il gap dai primi. Jorge Lorenzo, dopo i progressi degli ultimi GP, è chiamato ad una prova d’orgoglio per provare ad avvicinarsi ai big del campionato.

    Curiosità e statistiche del Gran Premio d’Olanda

    Il TT Circuit è l’unico circuito su cui si corre ininterrottamente una prova del motomondiale dal 1949. Prima dell’inaugurazione della pista definitiva, la gara si svolgeva su strade aperte al pubblico ed in omaggio a questo, la prova del mondiale è denominata Tourist Trophy, come la celebre corsa su strada dell’Isola di Man.

    Si tratta di un impianto sportivo progettato specificamente per le due ruote, dove abitualmente non corrono le automobili. Viene da sempre considerato uno dei più difficili del campionato, infatti ha il nomignolo di università delle due ruote, a causa delle sue velocità medie elevatissime. Nonostante le recenti modifiche che ne hanno alterato in parte la fama, il circuito mette tutt’ora a dura prova sia le moto che i piloti.

    In passato si è sempre corso nella giornata di Sabato, mentre nelle ultime edizioni, per uniformare tutto il calendario della MotoGP, le gare delle varie categorie si svolgono la Domenica. Quest’anno, per evitare la concomitanza con la gara di Formula 1 a Baku, l’inizio della MotoGP è previsto per le ore 13.

    Albo d’oro Gran Premio MotoGP Assen

    2002- Valentino Rossi (Honda)

    2003- Sete Gibernau (Honda)

    2004- Valentino Rossi (Yamaha)

    2005- Valentino Rossi (Yamaha)

    2006- Nicky Hayden (Honda)

    2007- Valentino Rossi (Yamaha)

    2008- Casey Stoner (Ducati)

    2009- Valentino Rossi (Yamaha)

    2010- Jorge Lorenzo (Yamaha)

    2011- Ben Spies (Yamaha)

    2012- Casey Stoner (Honda)

    2013- Valentino Rossi (Yamaha)

    2014- Marc Márquez (Honda)

    2015- Valentino Rossi (Yamaha)

    2016- Jack Miller (Honda)