MotoGP Austin 2015: le Pagelle del Gran Premio delle Americhe

Pagelle del Gran Premio delle Americhe, secondo appuntamento del Mondiale MotoGP 2015 dal tracciato di Austin, Texas

da , il

    Amanti del motociclismo ben ritrovati per la seconda puntata della nostra consueta rubrica “le Pagelle del Gran Premio“. Questa volta ci occupiamo di MotoGP 2015 e del Gran Premio delle Americhe appena concluso sul tracciato di Austin, Texas che ha visto la vittoria di Marc Marquez davanti ad Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Ma andiamo subito a dare i voti a chi si è particolarmente distinto in questa gara texana.

    Le pagelle

    Marc Marquez 9: che il tracciato di Austin fosse “casa sua” lo si sapeva, che fosse imbattibile anche ma che facesse più fatica del previsto a portarsi a casa la vittoria onestamente non ce lo aspettavamo, complice una Ducati davvero in palla. Comunque sia sono 3 vittorie e altrettante pole in Texas a conferma che su questa pista non ce n’è per nessuno. TEXAS TORNADO

    Andrea Dovizioso 8,5: altro podio per il Dovi dopo il Qatar di due settimane fa, segno che la Ducati anche senza i 2 litri di benzina previsti dal regolamento va forte lo stesso. Unica pecca è essersi dato troppo fastidio con Rossi nella caccia a Marquez altrimenti la vittoria poteva starci. E’ comunque secondo in campionato dietro a Rossi e davanti a Marquez. DESMO DOVI

    Valentino Rossi 8: battaglia per tutta la gara con Dovizioso ed è un bene per lo spettacolo ma purtroppo perde contatto da Marquez troppo presto. La sua Yamaha fa le bizze con i freni ma lui rimane comunque nella coda di Dovizioso portando a casa un prezioso terzo posto che lo tiene ancora in testa alla classifica. DOTTORE

    Le pagelle

    Andrea Iannone 7,5: gara meno brillante rispetto al Qatar complice la posizione di partenza ma comunque porta a casa una buona quinta posizione che lo tiene al quarto posto in classifica generale. Nel finale prova anche ad attaccare Dovizioso ma le sue gomme non gli permettono di stare con Dovi e Rossi e subisce il sorpasso da Lorenzo. SOLIDO

    Jorge Lorenzo 7: fisicamente non è al top, ma il maiorchino riesce comunque a portarsi a casa un buon quarto posto dopo le difficoltà in partenza. Gara sottotono che però si ravviva negli ultimi giri quando passa di cattiveria prima Smith e poi Iannone. GARIBALDINO

    Bradley Smith 7: la sorpresa della prima parte di gara. Riesce addirittura a rimanere appiccicato a Marquez, Rossi e Dovizioso e stare con loro fin quando le sue gomme glielo consentono. Chiude comunque in una buonissima sesta posizione portando al traguardo l’unica Yamaha Tech3 superstite. DURO

    Le pagelle

    Suzuki 6,5: Aleix Espargarò e Maverick Vinales sono una bella coppia e il giusto mix di esperienza e gioventù per una moto che prosegue a grandi passi verso le posizioni che contano. Top 10 per tutti e due i piloti e morale alle stelle per una squadra che deve ringraziare l’importante apporto di Randy De Puniet. CHAPEAU

    Alvaro Bautista 6: il punticino racimolato ad Austin (arrivato grazie a tanti ritiri) se non altro porta un po’ di sorriso in casa Gresini e dà morale alla squadra in vista delle prossime gare. C’è tanto da lavorare ma intanto il risultato di Austin è un primo passettino. MIRACOLATO

    Scott Redding e Pol Espargarò s.v.: la loro gara dura meno di un giro complice la scivolata di Scott che travolge l’incolpevole Pol rovinando entrambe le gare. Peccato perchè potevano fare entrambi una buona gara. INCOLPEVOLI L’UN PER L’ALTRO