MotoGP Australia 2014, Lorenzo: “Pneumatico difettoso”

Le dichiarazioni dei piloti nel post gara del Gran Premio di Australia 2014

da , il

    Podio

    Jorge Lorenzo si presenta ai microfoni del post-gara della MotoGP Australia 2014 un po’ deluso e amareggiato. Il pilota della Yamaha, dopo una bellissima bagarre contro il vincitore Valentino Rossi, ha dovuto alzare bandiera bianca per un problema ad pneumatico. Il pilota maiorcano non ha più potuto spingere da un certo momento della gara ed era stato addirittura superato da Cal Crutchlow. Senza l’errore del britannico all’ultimo giro, Lorenzo non avrebbe chiuso al 2° posto. “Peccato aver avuto questo problema all’anteriore” è stato il suo primo laconico commento. Anche Marquez è finito ko per un pneumatico che si è raffreddato progressivamente. Felice invece Bradley Smith al suo primo podio in carriera.

    La gara di Jorge Lorenzo è stata ottima fino ad un certo punto, fino al punto in cui il pneumatico anteriore ha retto: “Fare il setting migliore alla propria moto è sempre molto difficile. Si passa tutto il weekend per cercare i giusti settaggi per essere competitivi al 100% durante la gara. Poi ti capita un pneumatico difettoso all’anteriore ed è un vero disastro. Per fortuna non ho perso troppi punti rispetto a Valentino Rossi, ma nel finale del Gran Premio giravo con i tempi delle Crt. Non riuscivo a piegare la moto e per questo motivo sono stato superato anche da Crutchlow. Potevo arrivare anche quinto con quel ritmo di gara. Nel complesso mi è andata anche bene perchè potevo perdere molti più punti nella classifica iridata. Ora mancano due gare alla fine e proverà a recuperare il gap dal mio compagno di box.

    Anche il fresc Campione del Mondo, Marc Marquez, ha lamentato lo stesso problema: “Sono caduto sul rettilineo perchè la gomma si è raffreddata progressivamente. Appena ho toccato il freno, l’anteriore chiudeva e alla fine sono andato a terra. L’anno scorso qui a Phillip Island abbiamo avuto problemi con le gomme posteriori, quest’anno con le anteriori. Veniamo sempre a correre in un periodo particolare dell’anno ma la Bridgestone deve trovare un rimedio a questo annoso problema”.

    Se Lorenzo e Marquez non sorridono, non si può di certo non dirlo di Bradley Smith: “Bellissima sensazione questo podio, non so come abbiamo fatto ma ci sono arrivato e sono orgoglioso di esserci riuscito. La gara è stata molto bella ed avvincente con tanti colpi di scena anche inaspettati. Sono contento che siano arrivate tre Yamaha sul podio. L’inizio di gara non è stato fantastico per me e ho perso qualche posizione. Poi ho iniziato a girare abbastanza forte e mi sono ritrovato in lotta per una buona posizione. Grazie alle cadute degli avversari alla fine sono arrivato sul podio e sono entusiasta del risultato. Questo è il mio primo podio in carriera e sono orgoglioso di essere riuscito a trovarlo. Ringrazio tutto il team, giornata fantastica che mi ricorderò per sempre.”