MotoGP Australia 2014, Valentino Rossi: “Adoro Phillip Island, proverò a vincere”

La MotoGP si è trasferita a Phillip Island per il GP d'Australia 2014

da , il

    Arrivano le prime parole di Valentino Rossi a Phillip Island per il Gran Premio della MotoGP 2014 in Australia. Il Mondiale 2014 è stato consegnato a Marc Marquez nella gara di Domenica scorsa a Motegi, ora c’è la lotta per la seconda posizione della classifica iridata a tenere banco in questo finale di campionato. Valentino Rossi e Dani Pedrosa hanno gli stessi punti mentre Jorge Lorenzo, dopo le due vittorie consecutive, si è portato a 3 punti dalla coppia. Fare un pronostico su chi dei tre piloti alla fine la spunterà non è affatto semplice. Ecco le dichiarazioni dei due piloti della Yamaha in attesa di scendere in pista per le prime prove del Gran Premio di Australia 2014.

    Valentino Rossi sa che in questo momento il pilota più in forma è senza dubbio Jorge Lorenzo. Le due vittorie di fila ad Aragon e Motegi, con l’aggiunta di diversi secondi posti, l’hanno fatto balzare a ridosso del secondo posto in classifica: “Ci giochiamo il secondo posto in campionato con Pedrosa e Jorge Lorenzo e sono preoccupato perchè Jorge è molto veloce negli ultimi Gran Premi. Il nostro obiettivo in Australia sarà quello di fare e dare il massimo. Adoro Phillip Island e Sepang, ma correre tre gare di fila è sempre molto difficile ed impegnativo. Il mio obiettivo sarà quello di andare sul podio e provare a vincere la corsa. La Yamaha ha fatto un ottimo lavoro e siamo tornati competitivi con la Honda. Io personalmente mi sento bene e sono pronto a battagliare con i miei avversari. Prevedo una lotta divertente Domenica.”

    Se a Valentino Rossi piace Phillip Island, per Jorge Lorenzo è forse la pista preferita in assoluto. Secondo posto nel 2010, secondo nel 2012 e vittoria nel 2013 fanno alzare le quotazioni del maiorcano in vista della gara. Lorenzo ha inoltre il record della pista, fatto segnare la scorsa stagione, in 1:27.899. Ecco le parole dello spagnolo in vista del weekend australiano: “La mia stagione è stata a due facce. La prima orribile senza acuti e tanti problemi, poi ho iniziato ad avere un feeling migliore con la M1 e sono arrivati i podi e le vittorie. Sono riuscito a portarmi sotto per la lotta al secondo posto e sono felice. Ringrazio tutti i ragazzi della Yamaha, che hanno lavorato molto duramente per farmi tornare competitivo per la vittoria. L’Australia è sempre speciale e il layout è perfetto per divertirsi. La mia speranza è quella di aver un altro grande fine settimana e lottare con i rivali al secondo posto e con il campione del Mondo, Marquez. La pista è quasi perfetta per le mie caratteristiche. I curvoni lunghi e veloci sono la mia passione e quello dell’ultima curva prima del rettilineo finale è veramente bella. Voglio lottare per il secondo posto e per farlo ho bisogno di un bel risultato anche qui.”