MotoGP Australia 2015, Jorge Lorenzo: “Peccato per il finale ma missione compiuta”

Jorge Lorenzo ha chiuso il Gran Premio di Australia 2015 al secondo posto dietro a Marquez. Lorenzo ha guadagnato 7 punti su Rossi. L'intervista post gara dello spagnolo.

da , il

    Bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno quello per Jorge Lorenzo dopo il Gran Premio di Australia della MotoGP 2015? Il maiorcano ha disputato un’ottima gara e, dopo essere riuscito a portarsi in testa quando mancavano pochi giri al termine, è stato però beffato all’ultimo giro dal rinato Marc Marquez. Lorenzo è riuscito comunque a rosicchiare ben 7 punti su Valentino Rossi, 4° al traguardo dietro a Iannone. Nell’ultimo lap e nel giro di pochi metri Lorenzo è passato da un possibile -6 (quando era ancora in testa e Rossi 4°) al rischio di restare a -14 (quando è stato superato da Marquez e Rossi si era portato in 3^posizione). Al traguardo il ‘Martillo’ si è ritrovato a -11 grazie al podio conquistato da Iannone ai danni di Rossi e può comunque essere abbastanza soddisfatto del risultato finale come ha spiegato in conferenza stampa.

    Interviste post Gran Premio Australia

    La gara di Phillip Island entrerà di diritto tra i Gran Premi più belli della storia. Quattro piloti in piena bagarre per 27 giri con l’esito finale deciso all’ultimissimo giro. Jorge Lorenzo è riuscito a rosicchiare 7 punti a Valentino Rossi e il loro gap è sceso a 11 punti quando mancano 2 gare. Tanti o pochi lo scopriremo tra la Malesia e Valencia dove ci attende un finale di stagione emozionante. Il ‘Martillo’ ha sfiorato la vittoria ma alla fine, come del resto Valentino Rossi, ha perso una posizione nell’ultimo giro. Ecco le parole del maiorcano nel parco chiuso della MotoGP: “Ho provato a restare per alcuni giri dietro Marc e ho visto che aveva qualche problema di trazione. Nel giro finale Marquez ha fatto qualcosa di incredibile, io ho cercato di chiudergli la porta ma è passato lo stesso. Peccato non aver vinto la gara ma ho la fortuna che Iannone è riuscito a tenere dietro Valentino Rossi. Ora ci sono altre due gare dove può succedere di tutto e aver guadagnato 7 punti è sicuramente importante. La missione che mi ero prefissato per questo Gran Premio è stata raggiunta.”

    Portatosi a -11 Lorenzo dovrà chiedere ancora ‘aiuto’ a qualche altro pilota se vuole vincere il titolo. Motivo? nel caso di due vittorie di Lorenzo e di un doppio secondo posto di Rossi, il campionato andrebbe ancora al ‘Dottore’ per una sola ma decisiva lunghezza.