MotoGP Australia 2015, Valentino Rossi: “competitivo e soddisfatto”

MotoGP Australia 2015, Valentino Rossi: “competitivo e soddisfatto”
da in Interviste MotoGP, MotoGP 2017, Motogp Australia, Phillip Island MotoGp, Prove libere MotoGp, Valentino Rossi
Ultimo aggiornamento: Domenica 18/10/2015 06:22

    Valentino Rossi ha chiuso le prove Libere del Gran Premio di Australia col nono tempo. Il leader del campionato, come spesso ha fatto in carriera, si è dedicato alla messa a punto della sua Yamaha M1 non curandosi troppo del cronometro. Il ‘Dottore’, dopo il Venerdi, sembra aver trovato un buon ritmo-gara alla pari del suo compagno di box Jorge Lorenzo ma non troppo performante sul giro secco da qualifica. Domani Rossi dovrà cercare di mettere a punto una strategia vincente per non ritrovarsi imbottigliato a partire dalla terza fila come è già accaduto in stagione. Honda, Suzuki e Ducati sembrano, sopratutto sul giro veloce, avere delle buone chance per recitare un ruolo da protagonisti. Ecco l’intervista di Valentino nel paddock dopo la prima giornata di Libere. Seguite insieme a noi la gara della MotoGP Australia 2015 LIVE in diretta web con aggiornamenti, risultati e classifiche.

    Valentino Rossi non è andato oltre al 9° tempo nelle Prove Libere 2. Il ‘Dottore’ non ha lavorato sulla qualifica ma in ottica gara e sembra aver già trovato l’assetto ideale per ambire alla vittoria di Domenica: “Dopo questo Venerdi devo amettere di sentirmi competitivo e soddisfatto del lavoro svolto quest’oggi – ha spiegato il numero 46 della Yamaha – Ho lavorato molto in previsione della gara e posso dire di avere un buon passo per stare là davanti. Ho provato due assetti e siamo a buon punto con entrambi. In generale non è male e posso dire di essere soddisfatto.” Un Valentino Rossi ottimista per quanto riguarda la gara ma un po’ più perplesso invece per quanto riguarda il discorso qualifica. Sul giro secco Rossi sembra pagare qualcosina di importante non solo a Lorenzo e Marquez ma anche ad altri piloti. Sul finire delle Libere 2 sia la Suzuki che la Ducati hanno montato la gomma nuova dimostrando di aver le carte in regola per ambire a partire nelle prime due fila dello schieramento. Rossi lo sa ed è già in allerta: “Ci sono tanti piloti che sono stati veloci con la gomma morbida e quindi dovremo fare qualcosa in più perché non possiamo rischiare di partire troppo indietro in griglia di partenza”.

    403

    PIÙ POPOLARI