MotoGP Australia 2017, anteprima: Dovizioso a caccia di Marquez

Il motomondiale scende in pista per il Gran Premio d'Australia 2017. L'anteprima e le curiosità sulla gara di Phillip Island. Marquez parte come favorito.

da , il

    MotoGP Australia 2017, anteprima: Dovizioso a caccia di Marquez

    Dopo lo spettacolare Gran Premio di Motegi, è già tempo di pensare al MotoGP Australia 2017. La gara australiana potrebbe risultare decisiva per le sorti del campionato. Andrea Dovizioso, dopo la fantastica vittoria in Giappone, è pronto a ripetersi per mantenere vivo il sogno di vincere il suo primo mondiale in MotoGP. A Phillip Island non ha una tradizione molto favorevole e per sua stessa ammissione, non è un circuito che lo entusiasma. “DesmoDovi”, come spesso ha fatto durante questa stagione, dovrà dunque cercare di tirare fuori un “jolly” dal mazzo per provare a battere nuovamente Marquez.

    La pista, sulla quale si gira in senso antiorario, è più favorevole alle caratteristiche di guida dello spagnolo. Il campione del mondo in carica è infatti uno dei più bravi, se non il migliore, ad affrontare le curve a sinistra. Va però anche ricordato che la tradizione di Marquez a Phillip Island è tutt’altro che positiva con una vittoria, due ritiri e una squalifica negli ultimi quattro anni. La redazione di Derapate sta seguendo la gara. CLICCA QUI per seguir il Gran Premio della MotoGP Australia 2017 con risultati e classifica LIVE in diretta web.

    Aspettative

    Oltre ai due duellanti per il titolo, ci si aspetta una risposta positiva dalla Yamaha. In inverno, durante i test pre-campionato, Vinales e Rossi avevano colto buoni risultati su questo tracciato. Riusciranno a ritrovare la giusta via dopo un weekend di Motegi negativo? Solo la pista ce lo dirà.

    La Suzuki, dopo la buona prova in Giappone, è chiamata a mostrare altri progressi con Andrea Iannone e Alex Rins. Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa avranno il compito di cercare di aiutare i rispettivi team-mate provando a “rubare” qualche punto alla concorrenza. Come sempre ci sarà da tenere d’occhio qualche possibile outsider come Cal Crutchlow, vincitore dell’edizione del 2016, Johann Zarco e Danilo Petrucci.

    Record e curiosità

    Lunghezza giro: 4,4 km

    curve: 7 sinistra – 5 destra

    larghezza pista: 13 m

    rettilineo: 900m

    Maggior numero di vittorie: Stoner e Rossi (6)

    Maggior numero di pole: Stoner (5)

    Giro veloce: 1’27.899 Lorenzo Yamaha 2013

    Record del circuito: 1’28.108 Marquez Honda 2013

    Miglior pole: 1’27.899 Lorenzo Yamaha 2013