MotoGP Australia 2017, Valentino Rossi: “Lavoreremo per tornare al vertice”

Il pilota di Tavullia è a caccia di risposte dopo il deludente Gran Premio di Motegi. Valentino Rossi spera di riuscire a trovare competititività con la Yamaha M1.

da , il

    MotoGP Australia 2017, Valentino Rossi: “Lavoreremo per tornare al vertice”

    Valentino Rossi è tornato a parlare dopo la caduta nel GP del Giappone della MotoGP 2017. Il pilota di Tavullia è pronto a tornare in pista per cercare di ritrovare una competitività che pare essersi smarrita. La sua Yamaha M1 ha perso lo smalto di inizio e la gara di Phillip Island potrebbe risultare molto importante in vista della prossima stagione.

    Motivo? durante i test invernali in Australia la Yamaha è stata la moto più veloce in pista. Un dato e telemetrie importanti che verranno confrontate con quelle di questo fine settimana. Utili per capire dove e cosa non sta funzionando nel modo giusto. Se Valentino Rossi può focalizzarsi esclusivamente sul prossimo campionato, Maverick Vinales culla ancora il sogno di vincere il titolo 2017. La redazione di Derapate sta seguendo la gara. CLICCA QUI per seguir il Gran Premio della MotoGP Australia 2017 con risultati e classifica LIVE in diretta web.

    Sono indietro e devo recuperare un buon numero di punti (41 ndr), però voglio provarci finchè la matematica me lo consente – ha spiegato Vinales – non sarà facile, ma in inverno ero il più veloce a Phillip Island. Spero di riuscire a tornare ad essere competitivo come in quei mesi. Ci sono ancora 75 punti in palio e dovrò cercare di sfruttare ogni minimo errore di Marquez e Dovizioso“.

    Se Vinales proverà a vincere, Valentino Rossi vuole invece lavorare in ottica 2018: “La caduta di Motegi mi ha provocato qualche dolore qua e là, però nel complesso sto bene – ha esordito VR46 – ora voglio lavorare col mio team per trovare un soluzione ai nostri problemi. Abbiamo tre gare per migliorarci e fare uno step in avanti in vista del prossimo campionato. Dobbiamo capire cosa non va e trovare una soluzione. La pista di Phillip Island mi piace molto e spero di riuscire a fare un buon lavoro da Venerdi mattina fino a Domenica pomeriggio“.

    La Yamaha, dopo la debaclè nel Gran Premio di casa, è chiamata ad una gara d’attacco per provare a recuperare terreno. La M1 sarà in grado di lottare con Ducati e Honda per il successo finale? l’attività in pista inizierà Venerdi con i primi turni di prove libere del Gran Premio d’Australia. Clicca qui per leggere gli orari per seguire tutte le sessioni della gara di Phillip Island.