MotoGP Austria 2017, Valentino Rossi: “Non sarà semplice, ma abbiamo fiducia”

Il pilota della Yamaha è fiducioso dopo la giornata di test a Brno. Valentino Rossi dovrà cercare di recuperare parte dei 22 punti di ritardo che ha nei confronti del leader della classifica Marc Marquez.

da , il

    MotoGP Austria 2017, Valentino Rossi: “Non sarà semplice, ma abbiamo fiducia”

    Valentino Rossi è pronto ad affrontare il MotoGP Austria 2017, undicesima prova della stagione. Il campione di Tavullia, dopo il quarto posto di Brno, è scivolato a -22 dal leader del campionato Marc Marquez. Tra lo spagnolo e l’italiano ci sono anche Maverick Vinales, secondo a -14 dalla vetta e Andrea Dovizioso. Quando mancano ancora otto Gran Premi alla fine della stagione, e con quattro piloti racchiusi in cosi pochi punti, tutto può ancora succedere.

    In Austria, pista dove nel 2016 trionfarono le Ducati di Iannone e Dovizioso, non sarà semplice per Valentino Rossi, ma il pilota di Tavullia è ottimista ed è convinto di poter far un buon risultato per tornare nuovamente sul podio. CLICCA QUI per seguire le prove libere 1 della MotoGP Austria 2017 con risultati e classifica.

    A Spielberg non sarà semplice perchè non è la pista ideale per la nostra moto – ha spiegato il numero 46 della MotoGP – Dopo la gara della Repubblica Ceca e le novità introdotte durante i test, mi sento bene con la M1 ed ora posso guidare meglio la moto. Sono felice e fiducioso di poter far bene da qui a fine campionato e lottare in ogni GP per conquistare sempre il podio“.

    Valentino Rossi, lontano 22 punti dalla vetta del mondiale, continua a credere alla decima corona della sua carriera. “Siamo racchiusi tutti in pochi punti, bisogna essere sempre competitivi e provare a salire sempre sul podio da qui a Valencia” ha continuato il Dottore della Yamaha. Battere la concorrenza agguerrita di Marc Marquez, Maverick Vinales e Andrea Dovizioso non sarà affatto semplice. Proprio quest’ultimo, se la Ducati dovesse dimostrarsi super competitiva al Red Bull Ring come lo fu nel 2016, potrebbe essere il favorito numero uno per la vittoria nel GP di Domenica. “DesmoDovi”, in caso di successo, potrebbe inoltre sperare in un “regalo” da parte di Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci che, in caso di grande prestazione, potrebbero togliere punti preziosi ai rivali per il titolo mondiale.

    La gara di Spielberg si preannuncia dunque molto aperta. La Honda faticò molto nel 2016, le Yamaha limitarono i danni con il podio di Jorge Lorenzo, mentre le Ducati volarono e raggiunsero una fantastica doppietta. Venerdi scopriremo se i valori in pista verranno confermati oppure no.