MotoGP Austria 2017, Valentino Rossi: “Problemi alla gomma posteriore, dobbiamo lavorare meglio con la centralina”

L'intervista di Valentino Rossi dopo il Gran Premio d'Austria della MotoGP 2017. Il pilota di Tavullia non è soddisfatto del settimo posto finale e di come ha lavorato il team con la centralina.

da , il

    MotoGP Austria 2017, Valentino Rossi: “Problemi alla gomma posteriore, dobbiamo lavorare meglio con la centralina”

    Giornata amara per Valentino Rossi che chiude il MotoGP Austria 2017 al settimo posto. Un risultato negativo per il pilota di Tavullia che lo ha fatto scivolare a -33 punti dalla vetta del campionato. Un gap importante da colmare, ma non ancora decisivo viste le sette gare ancora da disputare da qui a fine stagione. Quello che probabilmente preoccupa e farà discutere maggiormente è anche l’involuzione della Yamaha. Dopo un inizio super di stagione, negli ultimi cinque Gran Premi la scuderia di Iwata ha vinto un solo GP e colto appena un podio. A Spielberg le due moto ufficiali sono state battute anche dalla M1, in versione 2016, guidata dal rookie Johann Zarco. Un ruolino di marcia troppo lento per poter sperare di battere la concorrenza di Honda e Ducati. Di seguito l’intervista del pilota italiano dopo il Gran Premio d’Austria.

    Valentino Rossi, dopo la gara di Spielberg, ha analizzato ciò che non è andato: “Pensavamo di andare meglio dopo i test, invece è stata una gara tipo quella di Barcellona che abbiamo sofferto tanto – ha spiegato il numero 46 della MotoGP – Nei primi 10 giri sono andato bene ed ero li con Lorenzo, Marquez e Dovizioso, poi abbiamo avuto un calo importante della gomma posteriore e ho dovuto rallentare. Facevo fatica in accelerazione per via dello spinning. Ho fatto due errori in frenata e probabilmente potevo fare quinto davanti a Zarco e Vinales, ma più di cosi penso non si potesse fare“.

    Il pilota di Tavullia ha spiegato la scelta di affrontare il GP con gomma dura: “Stamattina nel Warm UP ho provato anche la mescola morbida, però non penso che sarei riuscito a fare tutta la gara. Zarco ci è riuscito perchè è più leggero rispetto a me e a Vinales. Sapevamo che questa non è la pista migliore per la Yamaha, però ci aspettavamo qualcosa di meglio di un settimo posto“.

    Valentino Rossi, durante la sua intervista, ha anche spiegato i problemi della sua moto: “Noi consumiamo troppo la gomma posteriore. Ducati e Honda calano meno alla distanza, mentre noi andiamo in difficoltà. Per consumarla meno, ci vogliono dei cambiamenti meccanici ed elettronici“. Il pilota di Tavullia ha anche velatamente accusato il proprio team: “La Honda e Ducati sono stati bravi a sfruttare bene la centralina unica togliendo potenza alle moto, ma senza perdere troppa velocità. Noi invece siamo rimasti un po’ al palo e se tocchiamo la centralina per togliere potenza siamo lenti. Questo è un limite e bisogna lavorare per trovare una soluzione in fretta“.