MotoGP Barcellona 2016, Jorge Lorenzo: “Iannone merita una sanzione più severa”

MotoGP - Jorge Lorenzo vorrebbe una punizione più severa per Andrea Iannone dopo l'incidente nel GP di Barcellona 2016.

da , il

    MotoGP 2016 – Il Gran Premio di Barcellona ha avuto tanti momenti spettacolari. Uno di questi è stato sicuramente l’incidente tra Andrea Iannone e Jorge Lorenzo. L’errore clamoroso del ducatista è stato punito dalla direzione di gara con l’ultima posizione nella griglia di partenza del GP di Assen. A fine gara è intervenuto anche Jorge Lorenzo sull’argomento. Il campione del mondo non ha avuto parole dolci per il pilota di Vasto. Girate la pagina per leggere l’intervista del pilota spagnolo.

    Le parole di Lorenzo

    Jorge Lorenzo, quando è stato urtato da Andrea Iannone, stava cercando di difendere il quinto posto: “Prima di tutto, come ho detto ieri, tutto passa in secondo piano rispetto a quanto avvenuto Venerdi durante le libere della Moto2 con la morte di Salom – ha spiegato il numero 99 della Yamaha – Tornando all’incidente tra me e Iannone, sono ancora incredulo che abbia commesso di nuovo questo errore”. Il maiorcano ci è andato giù duro, sopratutto dopo che Iannone non ha chiesto scusa e ha attaccato lo spagnolo: “Quando stavamo rientrando ai box mi ha chiesto se avessi problemi al motore, come se fosse stata colpa mia del fatto che mi ha tamponato – ha continuato Lorenzo – Iannone mi ha dato l’impressione di non aver capito che abbiamo rischiato veramente tanto, come del resto hanno rischiato a Termas de Rio Hondo”. Lorenzo ha poi spiegato come il regolamento sia da modificare: “In MotoGP servono quattro infrazioni prima di saltare una gara – ha analizzato il pilota – secondo me sono decisamente troppe. Iannone ha preso tre posizioni dopo l’Argentina, poi ora partirà ultimo ma con la sua moto, sarà nelle prime posizioni dopo pochi giri. Una punizione del genere non serve a molto se sei un pilota che rischia cosi tanto. Io nel 2005 fui squalificato, li capii che era sbagliato fare certe manovre”. Ricordiamo che il regolamento, in caso di recidività di manovre scorrette, parla chiaro: 3 posizioni alla prima sanzione, ultimo posto alla seconda, partenza dalla pit lane alla terza infrazione ed infine squalifica alla quarta.