MotoGP Barcellona 2016, Marc Marquez: “Fatto uno step importante”

MotoGP Barcellona 2016: l'intervista di Marc Marquez dopo la pole position nel GP di Catalunya. Le parole di Marquez e Lorenzo.

da , il

    MotoGP Barcellona 2016 – Le qualifiche del Gran Premio di Catalunya si sono concluse con Marc Marquez in pole position. Lo spagnolo della Honda, davanti ai propri tifosi, ha fatto un giro fantastico nel quale ha riuscito a rifilare 4 decimi al resto del gruppo. In prima fila ci saranno anche Jorge Lorenzo, secondo con la Yamaha e Dani Pedrosa, terzo con la seconda Honda. Sfogliate le pagine per leggere le interviste dei tre piloti che domani scatteranno dalla prima fila della griglia di partenza.

    Le interviste dopo le qualifche del GP di Barcellona

    Marc Marquez scatterà dalla prima casella della griglia di partenza del GP di Barcellona. Per lo spagnolo, secondo nella classifica del mondiale, è un buon risultato che lo proietta come grande favorito per la vittoria di domani: “Abbiamo fatto uno step molto importante quest’oggi – ha spiegato il numero 93 della Honda – Il lavoro fatto è stato molto buono e utile in vista della gara di Domenica. Il mio obiettivo per il GP sarà quello di vincere per dedicarla a mia nonna, che è scomparsa qualche giorno fa, e a Luis Salom”. Se Marquez può sorridere per il risultato ottenuto, non si può dire lo stesso per Jorge Lorenzo. Il campione del mondo, comunque secondo in griglia di partenza, non è sembrato troppo felice del gap ricevuto da Marquez: “Le modifiche al tracciato sembra abbiano avvantaggiato la Honda – ha spiegato il 99 della Yamaha – Il mio obiettivo di domani sarà quello di raggiungere il podio. La Honda ha forse qualcosa in più di noi, ma voglio fare il meglio possibile in gara”. In prima fila ci sarà anche Dani Pedrosa, finalmente protagonista in qualifica: “Oggi sono molto soddisfatto del lavoro svolto – ha spiegato il pilota della Honda – è stato difficile capire il nuovo layout ma siamo andati bene. Domani devo sfruttare la prima fila per partire bene e lottare con gli altri piloti per la vittoria”.