MotoGP Barcellona 2016, Marc Marquez: “Gara bellissima dedicata a Luis Salom”

L'intervista di Marc Marquez e Dani Pedrosa dopo il podio nel GP di Barcellona della MotoGP 2016. Le parole dei due spagnoli.

da , il

    MotoGP Barcellona 2016 – Marc Marquez è stato tra i grandi protagonisti del Gran Premio di Catalunya della MotoGP 2016. Il pilota della Honda, insieme a Valentino Rossi, hanno infuocato il finale con sorpassi e controsorpassi. Alla fine ha vinto il Dottore, ma anche lo sport e lo spettacolo. I due piloti, dopo le lunghe polemiche per il finale di stagione 2015, si sono stretti la mano in modo convinto e hanno sorriso guardandosi. Un gesto che potrebbe finalmente chiudere un brutto capitolo della storia del motomondiale. Girate le pagine per leggere l’intervista di Marc Marquez e Dani Pedrosa dopo il GP di Catalunya.

    L’intervista dei piloti sul podio di Barcellona

    Marc Marquez, grazie ai 20 punti guadagnati su Jorge Lorenzo, è tornato ad essere il leader del mondiale. Il pilota della Honda ha ora 10 punti di vantaggio sul campione del mondo e 22 su Valentino Rossi. Marquez è stato protagonista di uno strepitoso finale dove ha dato spettacolo con Valentino Rossi: “Abbiamo fatto una gara bellissima io e Rossi – ha confermato il numero 93 della Honda – La voglio dedicare a Luis Salom. Non è stato facile stare al passo di Rossi, ci ho provato, ma all’ultimo giro non ne avevo più e non ho voluto più rischiare. Sono tornato davanti nella classifica iridata e sono felice per il risultato”. Sul podio anche l’altra Honda di Dani Pedrosa. Lo spagnolo, dopo una buona partenza è stato rallentato da Vinales che lo ha attaccato nella prima parte di gara: “Sono felice per il podio e per la gara che ho fatto – ha spiegato nel parco chiuso il numero 26 della Honda – purtroppo Vinales mi ha rallentato con alcuni attacchi un po’ azzardati che ci hanno fatto perdere tempo e contatto con Rossi e Marquez. Dedico il risultato a Salom”. Dani Pedrosa si è portato a -43 in classifica generale dal compagno di box. Per la Repsol Honda un doppio podio utile per portarsi a -11 dalla Movistar Yamaha nel mondiale team.