MotoGP Barcellona 2016, Valentino Rossi: “La stretta di mano era la cosa giusta da fare”

L'intervista di Valentino Rossi dopo la vittoria nel GP di Barcellona della MotoGP 2016. Il Dottore ha dedicato la vittoria a Salom.

da , il

    MotoGP Barcellona 2016 – Valentino Rossi ha vinto il Gran Premio di Catalunya dopo un fantastico duello con Marc Marquez. I due rivali, negli ultimi giri, hanno fatto una serie di sorpassi e staccate al limite per conquistare il 25 punti in palio. Alla fine a gioire è stato il pilota di Tavullia che ha colto il secondo successo di questo 2016. A fine gara, nel parco chiuso, i due piloti si sono stretti la mano e hanno sorriso guardandosi negli occhi. Un bel gesto da parte di Valentino Rossi che potrebbe finalmente dire la parole “fine” al burrascoso finale della MotoGP 2015. Girate la pagina per leggere l’intervista del pilota di Tavullia.

    Le parole di Valentino Rossi dopo la gara

    Valentino Rossi vince il GP di Catalunya e guadagna terreno nei confronti dei rivali al titolo. Dopo la rottura del Mugello, il Dottore doveva tornare al successo per guadagnare terreno. L’errore di Iannone, che ha steso malamente Jorge Lorenzo, ha regalato un 25 a 0 nei confronti del campione del mondo e ora il nuovo leader del mondiale è diventato Marc Marquez. “Sono stato davanti per tutta la gara – ha spiegato il Dottore nel parco chiuso – ma non sono riuscito mai ad andare in fuga perchè Marquez aveva un buon passo. Ero preoccupato alla fine quando mi ha passato e ho pensato che non dovevo farlo andare via. Alla fine è uscito un bello spettacolo e voglio dedicare questa vittoria a Luis Salom e alla sua famiglia“. Per Valentino Rossi 25 punti utili per avvicinarsi ai due spagnoli: Marquez dista ora 22 punti, mentre Lorenzo è a +12 dal Dottore. Valentino Rossi, nel parco chiuso della MotoGP, ha stretto la mano a Marquez e i due hanno fatto un bel sorriso. Un gesto bello che sicuramente placherà i toni accesi degli ultimi mesi e magari anche qualche tifosi dello stesso pilota Yamaha: “La stretta di mano? era la cosa giusta da fare” ha spiegato il numero 46 della MotoGP.