MotoGP Barcellona 2017, le pagelle da 10 a 0!

I promossi e i bocciati del Gran Premio di Barcellona. Le pagelle da 10 a 0 ai protagonisti della MotoGP che si sono sfidati per il GP della Catalunya.

da , il

    MotoGP Barcellona 2017, le pagelle da 10 a 0!

    Il MotoGP Barcellona 2017 ha visto il trionfo di Andrea Dovizioso. Come al Mugello, esattamente sette giorni fa, anche in Catalunya è stato il pilota della Ducati a passare per primo sotto la bandiera a scacchi. Un successo importantissimo nell’economia della stagione. “DesmoDovi” si è infatti portato a soli sette punti da Maverick Vinales. Per lo spagnolo, la gara di Barcellona è stata la più difficile da quando guida la Yamaha. La redazione di Derapate ha dato i voti e le pagelle da 10 a 0 del Gran Premio di Barcellona della MotoGP. Promossi e i bocciati di questa settima gara stagionale. Il Gran Premio è stato ricco di tanti spunti interessanti che abbiamo voluto analizzare nel dopo-gara. Vediamo di seguito chi sono stati i piloti migliori e chi invece ha deluso le aspettative.

    VOTO 10: ANDREA DOVIZIOSO

    Andrea Dovizioso si ripete. “DesmoDovi” continua a stupire e si candida seriamente a lottare per il titolo fino alla fine della stagione. Due vittorie e un podio, su sette gare disputate, sono un ottimo ruolino di marcia per un pilota che doveva essere il “nro 2″ del box Ducati. Con un Lorenzo che alterna grandi sorpassi a momenti di difficoltà, è lui l’uomo di punta della casa di Borgo Panigale.

    VOTO 9: MARC MARQUEZ

    Il campione del mondo è riuscito a “sdraiarsi” ben cinque volte tra le prove libere, qualifiche e warm up. Sembrava impensabile che riuscisse a puntare al podio ed invece ha disputato una gara saggia. Restato in scia di Dovizioso e Pedrosa per 15 giri, ha attaccato solo alla fine risparmiando gli pneumatici. 20 punti che fanno morale e lo portano al terzo posto nel mondiale.

    VOTO 8: DUCATI

    Prima della gara del Mugello, la Ducati era stata molto criticata. Zero vittorie nelle prime gare, Lorenzo in difficoltà e gap da Yamaha e Honda evidente. In sette giorni sono arrivate due vittorie e anche il quarto posto dello spagnolo nella gara odierna. Nel mondiale costruttori la Ducati si è portata a 17 punti dalla vetta, mentre in quello riservato ai team ha accorciato a -55 dalla Yamaha Movistar. Rinata.

    VOTO 7: JORGE LORENZO

    Gara dai due volti quella di Jorge Lorenzo. Lo spagnolo è partito a razzo e si è portato in testa con la Ducati. Sorpassato da Marquez, ha perso il ritmo e nel giro di pochi giri è passato dal secondo all’ottavo posto. La sua gara sembrava compromessa ed invece è arrivata una bella rimonta fino al quarto posto finale. A piccoli step, lo spagnolo sembra stia trovando la confidenza con la Desmosedici GP17.

    VOTO 6: DANI PEDROSA

    Dopo la pole position e il warm up, era considerato uno dei grandi favoriti. Pedrosa ha condotto la gara per 15 giri, poi è crollato nel finale. Per sua fortuna, Lorenzo ha sbagliato ad inizio GP, altrimenti avrebbe perso anche il podio. Il pilota della Honda ha fatto il gioco di Dovizioso e forse avrebbe dovuto giocarsi un’altra strategia per vincere. Un terzo posto che porta comunque punti e morale.

    VOTO 5: CAL CRUTCHLOW

    Nelle ultime due gare non è mai riuscito ad essere competitivo per i primi posti. L’inglese ha chiuso il GP di Barcellona all’undicesimo posto dietro a Maverick Vinales. Un risultato non troppo positivo che lo fa scivolare in nona posizione nella classifica generale.

    VOTO 4: DANILO PETRUCCI

    “Petrux”, dopo una grande qualifica, è riuscito a restare incollato ai primi per quasi tutto il Gran Premio. Purtroppo il pilota di Terni è caduto a due giri dalla fine quando era in lotta per il quinto posto. Una battuta d’arresto inaspettata e un ottimo risultato svanito sul più bello. Un vero peccato.

    VOTO 3: COPPIA VINALES-ROSSI

    Maverick Vinales e Valentino Rossi non sono quasi mai stati inquadrati dalla regia, quasi fossero due piloti qualunque. Il “Dottore” ha chiuso con un deludente ottavo posto, mentre Vinales è riuscito a fare peggio di lui. La colpa non è da attribuire ai due piloti, ma alla moto. Probabilmente si poteva fare di più, ma non ci sono riusciti. Ora Vinales è tallonato da Dovizioso in classifica generale, mentre Rossi è scivolato al quinto posto nel mondiale. Un weekend amaro per i due piloti del Tre Diapason.

    VOTO 2: SUZUKI

    La Suzuki torna da Barcellona con le “ossa rotte”. Uno zero nella classifica dei punti conquistati. Iannone è arrivato 16° con Guintoli 17°. L’involuzione della GSX-RR è preoccupante. Ora servono dei ripari e qualche novità tecnica se non si vorrà buttare via tutta la stagione nella zona meno nobile della classifica.

    VOTO 1: YAMAHA

    Weekend difficilissimo per le Yamaha ufficiali. Valentino Rossi e Maverick Vinales hanno faticato oltremodo in pista e non sono stati in grado di lottare per il vertice. Le M1 2017 soffrono tantissimo il caldo e il grip della pista, mentre quelle clienti – le M1 in versione 2016 – sono riuscite a cogliere un quinto e sesto posto. Sicuramente ci sarà da riflettere in vista del proseguo della stagione.

    VOTO 0: GOMME MICHELIN

    Il degrado delle gomme è stato eccessivo nel Gran Premio della Catalunya. I piloti non hanno potuto spingere al massimo e si sono visti tanti, troppi piloti correre sulle “uova”. Probabilmente è tempo di trovare una soluzione evitando di continuare a cambiare e portare gomme diverse di volta in volta.