MotoGP batte Calcio 1-0!

MotoGP batte Calcio 1-0!

da , il

    bayliss

    Esulti il popolo dei centauri, gioiscano i tifosi di Valentino Rossi et similia, il mondo sta cambiando.

    O quasi.

    Di sicuro si sa che gli italiani hanno da qualche tempo appeso le scarpe (chiodate) al chiodo per indossare più volentieri guanti e stivaletti da motociclista.

    Secondo gli ultimi report della ricerca Sponsor Value di StageUp e Ipsos, commissionata dal Tg2, il motociclismo (con il Motomondiale in testa) interessa 28,4 milioni di italiani contro i 26,8 milioni che la domenica accendono la radio per seguire la squadra (calcistica) del cuore.

    Un sorpasso epocale in un paese dove il calcio ha sempre mobilitato l’intera popolazione, in cui le vicissitudini del pallone e dei suoi protagonisti hanno incollato i tifosi alla TV più che la cronaca quotidiana.

    La prima della classe su questa lavagna degli eventi sportivi più seguiti rimane sempre la Nazionale maggiore di calcio con 35,2 milioni di spettatori, probabilmente forte della scia positiva della vittoria mondiale.

    Segue la Formula 1 in cui in nome Ferrari, con buoni o cattivi risultati, in Italia è più forte di uno tsunami e più popolare di Britney Spears, ed è seguito da ben 31,5 milioni di aficionados.

    Terza è la MotoGP letteralmente “guidata” dalla comunicatività di Valentino Rossi, poi la Serie A di calcio, e in quinta posizione, la Serie B (in cui si trova la Juventus).

    Interessante vedere come dal 2002 ad oggi, gli interessati al Motomondiale siano aumentati di 6 milioni (+27%!) .

    Quanto merito ha avuto “il laureato” in questo fenomeno?