MotoGP: Ben Spies, “Nel 2011 devo vincere”

Ben Spies pensa di essere pronto al salto di qualità e spera di cominciare a vincere qualche gran premio del campionato del mondo MotoGP: lo statunitense ha intenzione di sfruttare la possibilità di correre con una Yamaha M1 ufficiale

da , il

    Ben Spies 2011

    Ben Spies pensa di essere pronto al salto di qualità e spera di cominciare a vincere qualche gran premio del campionato del mondo MotoGP: lo statunitense ha intenzione di sfruttare la possibilità di correre con una Yamaha M1 ufficiale e il vantaggio di conoscere tutti i circuiti. Lo statunitense ha indicato il compagno di scuderia Jorge Lorenzo come il pilota da battere nella prossima stagione: “E’ il campione del mondo ed è in questo momento il più forte. Resta il riferimento, non soltanto perché è il mio nuovo compagno di squadra. Il rapporto con lui è buono e penso possiamo lavorare bene insieme.”

    Per l’anno prossimo non ho scuse: devo vincere,” ha dichiarato Ben Spies durante il Long Beach Motorcycle Show, uno dei principali saloni motociclistici americani che nei scorsi giorni ha ospitato Texas Terror e il ducatista statunitense Nicky Hayden.

    Ho una stagione all’attivo con queste moto, gomme, circuiti, conosco la categoria ed è la prima volta negli ultimi 3 anni che non devo cambiare e ripartire da zero. Correrò da pilota ufficiale e avrò un’intera azienda alle mie spalle, di questo ne sono molto felice,” ha continuato Spies, “Nel primo test a Valencia ho potuto toccare con mano le differenze rispetto al 2010: c’è un approccio più metodico nel lavoro di sviluppo, la moto è meglio in tutti gli aspetti anche se non è molto diversa rispetto a quella che ho guidato quest’anno.”

    Per me l’obiettivo resta quello di migliorare i risultati dello scorso anno, anche se sono in condizione di vincere, ho tutto per riuscirci,” conclude l’iridato 209 della Superbike, “Il momento da ricordare del 2010? Sicuramente Indianapolis, un weekend fantastico a cominciare dall’inaspettata pole position.”