MotoGP Brno 2014, Rossi: “sono contento di aver battuto Marquez”

Dopo la chiusura della gara di MotoGP da Brno 2014 è il momento di sentire le parole dei piloti

da , il

    Dopo la conclusione di una bellissima gara di MotoGP da Brno 2014, con una vittoria di Dani Pedrosa, è il momento di dare la parola ai piloti. Non mancate di dare un’occhiata al nostro resoconto LIVE in diretta web della gara. Il primo ad essere interpellato è Valentino Rossi. Ha inciso l’infortunio? “Sono comunque molto contento perchè questa mattina ho provato a girare senza niente, però mi faceva troppo male. Infatti ho perso tutto il warm up: facevo fatica, non riuscivo a mettere in temperatura neanche la gomma dietro”.

    Continua il Dottore: “poi avevamo fatto una modifica che non andava bene. Ieri sono caduto in un momento importante delle prove: oltre ad essermi fatto male avevo bisogno di fare un po’ di passo. Oggi, invece, grazie ai ragazzi della clinica mobile che mi hanno fatto un po’ di antidolorifico il dito non mi ha dato fastidio. All’inizio, però, non sapevo com’ero messo perchè stamattina sono andato veramente male, quindi nei primi giri per esempio Jorge è stato più bravo ed è riuscito a darmi un po’. Poi, però, ho avuto un buon passo e sono contento di aver battuto Marquez: è stato un grande piacere. Un altro podio va bene, poi ho girato forte per tutta la gara. E’ stato bello e dobbiamo continuare così!”. Marquez si può battere? “Marquez si può battere! Campionato riaperto direi”, dice scoppiando a ridere.

    Il microfono passa ad Jorge Lorenzo: dispiaciuto perchè ti mancava solo un giro, vero? “Sì, ho fatto una bella partenza ma Dani mi ha bloccato un po’ e sono andato alla destra ed ho dovuto chiudere. Nella partenza ho perso altre posizioni, lui è stato molto forte nella staccata rischiando abbastanza nei primi giri. Dopo il mio errore è stato magari di fare due o tre giri andando forte, poi dal terzo e dal quarto è calato un po’ il rendimento: non sono stato molto carico. Poi, quando mi ha sorpassato Dani dovevo rischiare un po’ di più ed andare un po’ più forte, così non andava via. Alla fine ha terminato bene la gara, ma mi è mancato un giro per prendere Dani e provarci. Però le gare sono così, sono 22 giri: alla fine Dani è stato più veloce in generale e merita la vittoria. L’importante è che abbiamo trovato qualcosa per fare andar meglio la moto su tutti i circuiti. E questo è positivo”.

    E’ il momento di parlare con il vincitore della gara, il grintosissimo Dani Pedrosa. Marquez si può battere? “Sì oggi sono andato benissimo! Non sempre puoi fare come vuoi, ma finalmente questo weekend andavamo forte e penso che fosse anche un circuito che anche a Marc non piacesse tanto. Però l’anno scorso ha vinto. In ogni caso penso che abbiamo fatto un bel lavoro per il team e questo risultato è magnifico. Si lotta ogni weekend, ma non sempre riesci ad arrivare dove vuoi e questo weekend tutti sono contenti. E io sono contento di vederli così!”

    Andrea Iannone, molto felice del suo risultato, ha commentato: “è stata una gara dura ma molto divertente. All’inizio sono partito molto bene ed ho fatto qualche giro davanti: è stato bellissimo. Jorge, quando mi ha superato, andava molto più forte di me. Poi alla fine mi ha passato Pedrosa, ma non era tantissimo più veloce, però ho preferito stare un momentino un po’ attento alla gomma dietro, sennò sapevo che mi aspettava il calo per fine gara”. Con Marquez avete sportellato un po’? “Eh, con Marc. Lui mi ha superato, dopo lui è rientrato duro perchè ovviamente se l’è presa, come se io gli facessi perdere un po’ di tempo. Sicuramente, però regalare un sorpasso così in gara…già c’ha una moto che voglio dire…”. Parlando della sua lotta con l’altro Ducatista: “il Dovi è molto forte: è stata dura batterlo. Speriamo che da qui alla fine dell’anno possiamo questa prestazione”. Contento della scelta della gomma più morbida: “con la dura avremmo fatto molta più fatica”.

    Andrea Dovizioso: “abbiamo ridotto il gap, ma potevamo fare una gara ancora più veloce, sia io che Iannone, solo che ci siamo controllati perchè non potevamo andare a prendere nessuno. E anche dietro non ci poteva venire a prendere nessuno. Avevamo la gomma morbida e dovevamo cercare di portarla a casa alla fine al meglio possibile. E’ stata una bella lotta con Andrea, purtroppo non acceleravamo forte nei rettilinei, ci ha calato un po’ il motore. Ho fatto fatica a combattere con lui, ma va bene così. Sesto e soprattutto 17 secondi non è niente male”. Un’anticipazione dell’anno prossimo? “Saremo più forti”. In generale parlando della gara: “Dani ha fatto vedere che era molto competitivo qua”, mentre “Marquez ha sicuramente avuto dei problemi”.

    Non poteva mancare, infine, il commento di Marc Marquez. “E’ stata una domenica dove io, la moto, tutto non andava bene. Così siamo stati intelligenti di fare un buon quarto posto e sommare punti per il campionato. Come dico sempre, ad ogni conferenza stampa, l’importante qua è il campionato e adesso mi sento più libero perchè adesso già non si parla più di vincere tutte le gare”. Cosa è successo? “Ho provato e riprovato ad andare più veloce. La partenza non è stata molto bella, ma questo non è stato un problema: dopo ero già molto attaccato a Lorenzo, ma ero troppo al limite. Sono quasi caduto due o tre volte, poi lo pneumatico stava calando, per tutti, ma io l’ho sentito di più. La moto è stata la stessa da ieri, ma sono stato io a non farcela”. Ci rifacciamo alla prossima? “Proviamo, chissà”, dice con un bel sorriso stampato in faccia.