MotoGP: Casey Stoner non teme Rossi

Casey Stoner non è preoccupato della velocità di Valentino Rossi e della sua YZR-M1: il ducatista è contento di essere solo a pochi decimi dalla miglior prestazione del Campione del Mondo e sostiene che la sua Desmosedici sarà competitiva su tutti i circuiti e che la lotta al titolo è aperta

da , il

    Il pilota del team Ducati Marlboro, l’australiano Casey Stoner, ha dichiaro di non temere Valentino Rossi e la sua Yamaha.

    Nei test MotoGP di Sepang il campione del mondo 2007 è arrivato per ben due volte secondo dietro alla M1 del Dottore, che era praticamente velocissimo e imprendibile (nella seconda giornata di prove ha anche sfiorato il record della pista), ma Stoner è comunque soddisfatto della sua prestazione ed è convinto di poter lottare per il titolo alla pari con Rossi.

    Ecco la dichiarazione dell’australiano.

    Casey Stoner non è preoccupato della velocità di Valentino Rossi e della sua YZR-M1: il ducatista è contento di essere solo a pochi decimi dalla prestazione del Campione del Mondo e sostiene che la sua Desmosedici sarà competitiva su tutti i circuiti e che la lotta al titolo è più che mai aperta.

    Non c’è veramente un vantaggio per nessuno fino a quando non si arriva alla prima gara o anche a metà della stagione. La Yamaha ha un bell’aspetto, ma ogni anno sembra andare sempre bene sulla pista di Sepang, che per noi è invece un po’ un tallone d’Achille,” ha dichiarato Stoner, “Abbiamo fatto un paio di buoni test qui e una buona gara ma per il resto abbiamo faticato più di altri circuiti. Quindi siamo abbastanza contenti di essere dove siamo al momento, essere solo un paio di decimi di distanza da un probabile ritmo di gara. Questa moto avrà un pacchetto migliore per l’intero campionato, piuttosto che uno o due circuiti. In passato la nostra moto ha funzionato bene in alcuni tracciati, ma poi era difficile da guidare in altri mentre con questa moto ho un feeling migliore.

    Valentino è avvisato: non solo dovrà guardarsi le spalle da Jorge Lorenzo, ma dovrà tenere d’occhio anche la Ducati di Stoner!