MotoGP: Casey Stoner vuole la Honda perfetta

MOTOGP - A Sepang il più veloce continua ad essere Casey Stoner: l'australiano della Honda ha stabilito il nuovo primato del tracciato malese con 2'00''171 precedendo i compagni di squadra nel Team Honda Repsol

da , il

    Casey Stoner a Sepang

    MOTOGP – A Sepang il più veloce continua ad essere Casey Stoner: l’australiano della Honda ha stabilito il nuovo primato del tracciato malese con 2’00”171 (il record precedente apparteneva a Valentino Rossi che nel 2009 girò in 2’00”518) precedendo i compagni di squadra nel Team Honda Repsol, Dani Pedrosa – anche lui sotto il precedente record – e Andrea Dovizioso.

    La Honda RC212V si conferma la moto da battere e Stoner ha dichiarato che continuerà a lavorare per renderla più veloce e competitiva in vista del campionato del mondo MotoGP 2011.

    CASEY STONER – L’australiano vuole infatti mettere a punto la moto “perfetta” e nonostante il tempo record non è apparso pienamente soddisfatto delle soluzioni provate in giornata: “Oggi abbiamo provato diverso materiale tra cui anche la forcella 2011 e nuovi ammortizzatori, che però hanno dato del chattering,” ha spiegato il rider HRC, “Abbiamo passato il 90 per cento della giornata su una sola moto, provando varie configurazioni, cambiando le geometrie per far lavorare la nuova forcella, ma non abbiamo trovato niente che potesse andare davvero bene. Si è trattato comunque di un lavoro necessario, da fare prima l’inizio del campionato.”

    Sono propenso verso la ciclistica standard, ma domani faremo un’ulteriore verifica,” ha continuato Stoner, che alla Honda sembra aver trovato un ambiente a lui ideale, “La nuova forcella lavora molto bene in frenata e potevo fermami per affrontare la curva molto velocemente, ma crea molto chattering nella parte finale della curva. Siamo riusciti a diminuire il saltellamento, ma ci manca quel feeling che davano le altre sospensioni.”