Motogp Catalunya: il punto di Casey Stoner

Casey Stoner non e' piu' convinto che la pista di Montmelo' sia a lui congeniale: ma visto che si trova in testa alla classifica, nella sesta giornata di gara dovra' puntare alla vittoria, per mantenere il primato

da , il

    Dopo cinque gare dall’inizio del mondiale in cima alla classifica c’e’ Casey Stoner, l’australiano della Ducati, che al contrario della stagione d’oro 2007, in questo 2009 e’ arrivato in vetta non solo con sonanti vittorie ma anche con piazzamenti molto importanti su alcune delle piste a lui meno congeniali.

    Ma il pilota di Borgo Panigale e’ un ragazzo molto pragmatico e sa bene che ancora c’e’ parecchio da lavorare per restare in cima alla classifica fino alla fine della stagione. “Questo campionato è incredibilmente difficile e competitivo” – ha dichiarato il pilota Ducati, ed ha aggiunto – “quindi anche la vittoria, pur bellissima, del Mugello, deve essere rapidamente archiviata per pensare alla prossima gara. Essere in testa alla classifica del mondiale adesso non significa assolutamente niente“.

    Il circuito dove si svolgera’ domenica il sesto appuntamento del mondiale e’ da sempre considerato una pista favorevole a Casey Stoner e la sua GP9, ma sembra che il rapporto idilliaco tra Montmelo’ e l’australiano sia peggiorato negli ultimi anni come lui stesso ha dichiarato: “Barcellona è stata una delle mie piste preferite fino a quando l’asfalto si è rovinato. Anche se lo hanno rifatto completamente qualche anno fa, non è più stato bello come all’inizio ed il fatto che ci corra la F1 non ha aiutato la situazione per quanto riguarda buche e avvallamenti“.

    Infine, per quanto riguarda i suoi avversari e la sua strategia di gara Casey Stoner e’ piu’ che convinto: “i miei avversari sono molto intelligenti, maturi e pronti a vincere di nuovo, quindi dobbiamo restare concentrati, fare del nostro meglio per puntare al gradino più altro del podio e, se non è possibile, per portare a casa il massimo che possiamo fare“.

    Immagini prese da: moto.gpupdate.net.