MotoGP Catalunya: moto, emozioni e belle ragazze

Il Gran Premio Aperol di Catalunya ha confermato la supremazia della Yamaha e di Jorge Lorenzo, ma ci ha regalato anche spettacolo ed emozioni

da , il

    A Barcellona abbiamo visto confermare tutte le certezze fin qui accumulate in questo campionato mondiale della MotoGP: Jorge Lorenzo (Team Fiat Yamaha) continua a macinare punti e ad avvicinarsi al suo primo titolo iridato in classe regina; Daniel Pedrosa (Team Honda Repsol) potrebbe far meglio ma sbaglia troppo; Casey Stoner (Team Ducati Marlboro) sembra aver perso l’aggressività che lo contraddistingueva, come se a domare la Desmosedici si fosse ammansito anche il domatore… E, soprattutto, le Paddock Girl sono sempre sexy e bellissime!

    Il Gran Premio Aperol di Catalunya ha confermato la supremazia della Yamaha e di Jorge Lorenzo, ma ci ha regalato anche spettacolo ed emozioni… E qualche spavento!

    Il circuito di Montmeló si è dimostrato ostico per i rider: a cadere – tra MotoGP, Moto2 e 125cc – sono stati ben 46 piloti (il numero più alto degli ultimi cinque anni) contando le prove libere, le qualifiche, i warm up e le gare.

    Nella classe regina l’uscita di pista a uscire subito è stato proprio il pilota catalano Aleix Espargaró (Pramac), costretto ad uscire davanti al pubblico di casa; poi è stato il turno dell’italiano Andrea Dovizioso (Honda), andato giù mentre cercava di rendere la vita difficile a Lorenzo il Magnifico, che ha poi vinto con comodità il suo terzo GP consecutivo. Scivola anche Marco Simoncelli (Team Gresini), che ha perso il controllo della moto mentre lottava per la sesta posizione.

    Ma le curve pericolose c’erano anche fuori dalla pista: parliamo di quelle delle belle ragazze spagnole che si sono esibite come Paddock Girl per la gioia di tutti i tifosi… ¡Viva España! ¡Olè!