MotoGP Catalunya: rischi ed emozioni per Pedrosa

Gran Premio di Barcellona ricco di emozioni per per Daniel Pedrosa, che chiude al secondo posto ma non senza difficoltà: i problemi ai freni gli hanno fatto perdere inizialmente molte posizioni, ma il carattere del centauro della Honda è venuto fuori e il pilota di Sabadell ha coronato con un ottimo risultato il GP di casa

da , il

    MotoGP Barcellona 2010

    Secondo posto per Dani Pedrosa nel Gran Premio di Catalogna di MotoGP: il rider spagnolo ha iniziato male la gara a causa di un malfunzionamento dei freni che lo ha fatto andare lungo nella prima curva del tracciato di Barcellona, errore che lo ha fatto scendere dal primo all’undicesimo posto in pochi secondi.

    Il pilota del Team Repsol Honda si è però ripreso e ha iniziato una grandiosa rimonta: ha scalato 5 posizioni in un unico giro e alla fine è riuscito a portarsi sul secondo gradino del podio, dietro solo all’irraggiungibile Jorge Lorenzo.

    Gran Premio di Barcellona ricco di emozioni per per Daniel Pedrosa, che chiude al secondo posto ma non senza difficoltà: i problemi ai freni gli hanno fatto perdere inizialmente molte posizioni, ma il carattere del centauro della Honda è venuto fuori e il pilota di Sabadell ha coronato con un ottimo risultato il GP di casa.

    Ho fatto una buona partenza e mi sono messo davanti a tutti prima di arrivare alla fine del rettilineo,” racconta Pedrosa, “La moto ha ballato un po’ prima della curva uno e, anche se non mi immaginavo nulla di strano, quando sono arrivato alla frenata non avevo freni!

    Ho provato varie volte ad azionarli fino a che, alla fine, hanno iniziato a funzionare, ma sono stato costretto ad uscire di pista,” continua lo spagnolo della Honda, “Sono rientrato lentamente per non incorrere in penalità, e da lì è iniziata la mia gara. Vista la partenza, il secondo posto è un ottimo risultato. D’ora in poi dovremo lottare sempre per la vittoria in ogni GP.”

    Dani Pedrosa sembra ormai essersi rassegnato al primo posto di Jorge Lorenzo in campionato (il distacco dal rider Yamaha è aumentato da 47 a 52 punti) ma vuole lottare per conservare almeno il secondo posto.

    Foto: motograndprix.motorionline.com