MotoGP Catalunya Spagna 2012: Bridgestone porta gomme ad-hoc

da , il

    motogp_bridgestone_preview_phillipisland

    Teatro nelle scorse stagioni di gare memorabili, il circuito del Montmelò presenta caratteristiche tecniche che metteranno a dura prova i pneumatici MotoGP di Bridgestone, infatti a differenza di Le Mans la pista di catalana è molto è più veloce e caratterizzata da una sequenza di curve a destra da percorrere a velocità elevata e con ampi angoli di piega, di conseguenza la spalla destra della gomma posteriore sarà molto sollecitata rispetto a qualsiasi altra gara in calendario.

    Visto quindi il diverso stress a cui verranno sottoposte le spalle della gomma durante la percorrenza di un giro del tracciato, la Bridgestone ha deciso di portare per questo gran premio un pneumatico slick con mescola asimmetrica, ovvero la spalla sinistra di questa gomma sarà più morbida rispetto a quella destra in modo che i piloti non si ritrovino con la gomma non in temperatura quando andranno a piegare per affrontare una curva a sinistra, mentre la maggior durezza della spalla destra garantirà la durata della stessa alle continue e lunghe sollecitazioni della gara. Continuando ad analizzare le peculiarità tecniche del circuito di Catalunya si possono riscontrare molte staccate violente che richiedono quindi una moto stabile in frenata, anche qui Bridgestone porta degli pneumatici anteriori che garantiscano tutto ciò, infatti i piloti all’anteriore avranno a disposizione pneumatici slick a mescola media o dura, ci sarà anche l’opzione morbida che però non dovrebbe essere utilizzata viste le alte temperature solitamente presenti su questo tracciato; infine in caso di pioggia il costruttore giapponese di gomme ha portato delle gomme rain con una mescola dura (sempre in vista delle alte temperature qui solitamente presenti).

    Per la pista di Barcellona, Bridgestone inoltre offrirà ai piloti due pneumatici slick anteriori di nuova specifica con mescola dura (pneumatici questi che Honda non sembra gradire): la gara di questo weekend sarà l’ultima a prevedere una fornitura limitata di questa tipologia di gomme, in quanto a partire dalla prossima tappa di Silverstone la nuova specifica di pneumatici slick diverrà l’opzione standard, andando a coprire l’intera offerta di anteriori da asciutto.

    Shinji Aoki, responsabile Bridgestone Motorsport Tyre Development Department sull’argomento ha dichiarato: “Il tracciato di Catalunya è uno dei più tecnici di tutto calendario del Motomondiale: si tratta di un circuito veloce con otto curve a destra e cinque curve a sinistra che complessivamente sottopongono i pneumatici MotoGP di Bridgestone a carichi elevati. Generalmente su questo tracciato le curve a destra sono veloci e creano temperature molto elevate sulla spalla destra dei pneumatici posteriori, mentre le curve a sinistra sono lente, causando uno squilibrio di forze notevole sul pneumatico posteriore. Per questo motivo sul circuito del Montmelò i pneumatici posteriori asimmetrici sono una scelta obbligata e la mescola utilizzata nella spalla di destra è più dura di due gradazioni rispetto a quella della spalla sinistra. Inoltre, questo circuito presenta numerosi punti di frenate brusche che sottoponengono anche i pneumatici anteriori a notevoli sollecitazioni, quidni nel complesso, il particolare layout del circuito di Catalunya rende questa pista una delle più impegnative per le gomme“.