MotoGP Catalunya Spagna 2012: prime prove libere a Stoner, Rossi 11°

da , il

    preview brembo catalunya 2012

    Si è appena concluso il primo turno di prove libere della MotoGP sulla pista di Catalunya, alla fine del turno il più rapido è risultato essere Casey Stoner che è stato l’unico insieme al suo compagno di squadra Dani Pedrosa ad aver abbattuto il muro dell’ 1’43”. Questa volta però è stato lo spagnolo a fare il Casey della situazione, infatti è entrato in pista e già al quinto passaggio ha girato in 1’42”875 mentre tutti gli altri piloti erano ancora ben lontani da quei tempi, tanto che per vedere qualche casco rosso si è dovuto attendere la fine del turno quando Stoner ha soffiato la pole position virtuale allo spagnolo precedendolo di un decimo.

    C’è da dire però che anche i due della Honda hanno girato solamente una volta sotto l’ 1’43”, tempo su cui si attesta il loro passo gara e da questo punto di vista Lorenzo non è così lontano dalle Honda quanto possa far credere il tempo sul giro singolo, Jorge nonostante tutto è però riuscito nelle fasi finali a strappare il terzo tempo precedendo un Cal Crutchlow oramai una costante nella parte alta della classifica e un Ben Spies che sembra aver ritrovato la giusta strada; dopo questo terzetto di Yamaha troviamo la Honda di un ottimo Stefan Bradl che ha evidenziato un ottimo feeling con la moto e col circuito.

    Continuando con la classifica troviamo finalmente la prima Ducati, quella di Hayden che precede un sorprendente Karel Abraham, anch’egli in grande forma che chiude a soli 69 millesimi dalla Ducati ufficiale, continuando a cercare le rosse di Borgo Panigale in classifica si deve arrivare fino all’undicesimo posto per trovare quella di Valentino Rossi seguito da Hector Barbera. La situazione Ducati sembra difficilmente decifrabile infatti se si vanno a guardare i tempi di Abraham ci si aspetterebbe di veder i piloti ufficiali ben più avanti del pilota ceco, c’è anche la questione gomme: Rossi ha concluso il turno con una dura all’anteriore e al posteriore mentre tutti gli altri piloti avevano una morbida al posteriore, forse il team di Rossi ha sfruttato questo turno per lavorare in previsione gara e non cercando il tempo, certo è che comunque un piccolo step in avanti di tutte le Ducati sembra esserci stato con le novità.

    Ecco ora la classifica coi tempi finali di questo turno:

    1 Casey STONER Repsol Honda Team Honda 1’42.775

    2 Dani PEDROSA Repsol Honda Team Honda 1’42.875 0.100 / 0.100

    3 Jorge LORENZO Yamaha Factory Racing Yamaha 1’43.008 0.233 / 0.133

    4 Cal CRUTCHLOW Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’43.182 0.407 / 0.174

    5 Ben SPIES Yamaha Factory Racing Yamaha 1’43.191 0.416 / 0.009

    6 Stefan BRADL LCR Honda MotoGP Honda 1’43.245 0.470 / 0.054

    7 Nicky HAYDEN Ducati Team Ducati 1’43.246 0.471 / 0.001

    8 Karel ABRAHAM Cardion AB Motoracing Ducati 1’43.315 0.540 / 0.069

    9 Andrea DOVIZIOSO Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 1’43.371 0.596 / 0.056

    10 Alvaro BAUTISTA San Carlo Honda Gresini Honda 1’43.493 0.718 / 0.122

    11 Valentino ROSSI Ducati Team Ducati 1’43.537 0.762 / 0.044

    12 Hector BARBERA Pramac Racing Team Ducati 1’43.624 0.849 / 0.087

    13 Randy DE PUNIET Power Electronics Aspar ART 1’44.915 2.140 / 1.291

    14 Aleix ESPARGARO Power Electronics Aspar ART 1’45.281 2.506 / 0.366

    15 Michele PIRRO San Carlo Honda Gresini FTR 1’45.939 3.164 / 0.658

    16 Mattia PASINI Speed Master ART 1’46.234 3.459 / 0.295

    17 Colin EDWARDS NGM Mobile Racing Suter 1’46.748 3.973 / 0.514

    18 Ivan SILVA Avintia Blusens BQR 1’46.848 4.073 / 0.100

    19 James ELLISON Paul Bird Motorsport ART 1’46.908 4.133 / 0.060

    20 Danilo PETRUCCI Came IodaRacing Project Ioda 1’47.149 4.374 / 0.241

    21 Yonny HERNANDEZ Avintia Blusens BQR 1’47.181 4.406 / 0.032