Motogp Cina: per Casey Stoner la rinascita Ducati ricomincia da Shanghai

per Casey Stoner la Ducati farà bene sul circuito di Shangai

da , il

    Team Ducati Shangai

    Dopo le due brutte gare di Jerez de la Frontera in Spagna e dell’Estoril in Portogallo, a Borgo Panigale si punta tutto sul GP della Cina , dove l’anno passato Casey Stoner vinse alla grande e dove Marco Melandri ottenne in sella alla Honda un buon quinto posto.

    Proprio il campione del mondo in carica analizza il particolare momento del team Ducati: “dopo l?ottimo inizio in Qatar, le due gare in Spagna ed in Portogallo sono state obiettivamente difficili, e ad essere onesti anche un pò sfortunate, ma nei test in Portogallo abbiamo individuato delle modifiche per il set up che dovrebbero aiutarci in Cina, a Shanghai poi dovrebbero essere disponibili anche dei nuovi pneumatici Bridgestone che avevamo provato nei test. L?anno scorso il nostro pacchetto ha funzionato benissimo ma è inutile guardare al passato, dobbiamo concentrarci per ottimizzare quello che abbiamo adesso. Shanghai è una bella pista, abbastanza scorrevole, anche se il rampino alla fine del lungo rettilineo ed in generale le prime due curve non mi piacciono molto. Prima del GP sono tornato in Australia dove ho passato un pò di tempo con la mia famiglia e alla fattoria, senza computer o cellulari. Mi sono allenato, e rilassato e adesso non vedo l?ora di tornare in moto”.

    Il dominatore della stagione 2007 deve tornare al più presto sul podio se vuole bissare il titolo anche in questo campionato che si presenta molto più combattuto del precedente. Nei primi tre appuntamenti tre vincitori diversi e un equilibrio che potrebbe rendere quello del 2008 il campionato più combattuto degli ultimi anni.