MotoGP, Crutchlow come Valentino Rossi: spalla out

Cal Crutchlow ha deciso di emulare Valentino Rossi e di sottoporsi a un intervento chirurgico per risolvere un problema alla spalla sinistra nato in seguito a un infortunio risalente al 2009, in occasione del primo test Superbike con la Yamaha R1

da , il

    Cal Crutchlow

    Cal Crutchlow ha deciso di emulare Valentino Rossi e di sottoporsi a un intervento chirurgico per risolvere un problema alla spalla sinistra nato in seguito a un infortunio risalente al 2009, in occasione del primo test Superbike con la Yamaha R1.

    Il neo pilota del Team Yamaha Monster Tech 3 ha convissuto un anno con il dolore alla spalla, ma ora ha deciso di risolvere la questione e si è operato a Manchester per poter iniziare in piena forma la sua prima stagione in MotoGP.

    Ora ci sarà un lungo periodo di convalescenza: anche per Cal Crutchlow si parla di problemi al tendine sovraspinato, alla cuffia dei rotatori ed al cercine glenoideo. Il suo intervento è stato praticamente lo stesso di quello del nove volte campione del mondo.

    Quindi scatterà la riabilitazione, in vista di poter correre i test MotoGP che si terranno a Sepang i primi giorni di febbraio: l’ex rider della Superbike è fiducioso e pensa di farcela, anche perché nel corso di questa stagione ha risentito meno dell’infortunio rispetto a Valentino Rossi, che ha garantito la sua presenza alla sessione di prove.

    Sono fiducioso di poter essere in forma per Sepang. Normalmente per recuperare da un infortunio come questo ci vogliono mesi, ma mi hanno dato libero accesso alla camera iperbarica dell’Isola di Man, quindi proverò a sfruttarla il più possibile per velocizzare il recupero,” ha spiegato Crutchlow a MotorCycleNews, “Il recupero prevederebbe tre mesi, ma sono convinto di farcela in 62 giorni.

    In questi giorni si è operato anche Toni Elias, campione della Moto2 e nuovo pilota del team LCR Honda nella MotoGP: Elias è stato operato presso la clinica Teknon di Barcellona ieri sera, per rimuovere le viti inserite all’inizio di quest’anno nella mano sinistra e nella caviglia destra.