MotoGP: Dovizioso felice del secondo posto

A Silverstone l'italiano Andrea Dovizioso non ha commesso errori ed è stato ripagato con un preziosissimo podio che non fa altro che confermare la sua evoluzione in campionato: da spalla di Dani Pedrosa a vero protagonista del mondiale MotoGP

da , il

    Andrea Dovizioso è soddisfatto della gara corsa sul tracciato inglese di Silverstone: il centauro italiano ha ottenuto un ottimo secondo posto nel Gran Premio di Gran Bretagna ma, cosa ancora più importante, ha scavalcato il compagno di scuderia Daniel Pedrosa in classifica iridata della MotoGP, confermandosi il pilota più veloce del team Honda ufficiale.

    Dovizioso adesso è staccato di 37 punti dal leader del mondiale Jorge Lorenzo (Yamaha), vincitore anche a Silverstone.

    Sono contento di questo secondo posto e anche per ritrovarmi nella stessa posizione in campionato.

    A Silverstone l’italiano Andrea Dovizioso non ha commesso errori ed è stato ripagato con un preziosissimo podio che non fa altro che confermare la sua evoluzione in campionato: da spalla di Dani Pedrosa a vero protagonista del mondiale MotoGP.

    Verso metà gara mi son ritrovato con molti piloti alle mie spalle, così ho provato a dare il mio cento per cento per guadagnare del margine ed evitare la volata dell’ultimo giro,” ha dichiarato il rider del Team Honda Repsol commentando la gara di Silverstone, “Nelle curve 13 e 14 abbiamo avuto problemi per tutto il week-end e soffrivo molto, si tratta dell’ultimo tratto del circuito ed è per questo che era indispensabile arrivare con un buon vantaggio per evitare la volata. Ci sono riuscito e sono davvero soddisfatto di questa prestazione.”

    Ora Dovizioso vorrebbe fare un ulteriore passo in avanti e migliorare per cominciare a correre per la vittoria: “Sono soddisfatto di come sta andando la stagione finora, dobbiamo ancora migliorare per puntare alla vittoria,” ha concluso il campione del mondo 2004 della classe 125cc, “Ma siamo un pò più vicini oggi. La prossima gara è Assen e dobbiamo proseguire su questa strada per progredire ancora insieme alla squadra e alla Honda.”