MotoGP Ducati, Casey Stoner: missione Portogallo

La MotoGP torna a correre nel Vecchio Continente e Casey Stoner vuole dimostrare di poter essere veloce anche in Europa: l’australiano Campione del Mondo 2007 è molto fiducioso e si dice pronto a dare l’assalto vittoria anche nel Gran Premio del Portogallo

da , il

    Casey Stoner - Ducati

    In Australia abbiamo assistito al ritorno del missile rosso e ora Casey Stoner vuole ripetersi anche nel Gran Premio di Portogallo. L’australiano del Team Ducati Marlboro vuole mettere a segno sul circuito di Estoril la sua quarta vittoria nelle ultime cinque gare, in modo da dare l’assalto al secondo posto in classifica iridata MotoGP, e francamente se riesce a confermare quanto fatto vedere a Phillip Island al suo pubblico di casa non gli sarà difficile raggiungere i suoi obiettivi.

    La MotoGP torna a correre nel Vecchio Continente e Casey Stoner vuole dimostrare di poter essere veloce anche in Europa: l’australiano Campione del Mondo 2007 è molto fiducioso e si dice pronto a dare l’assalto vittoria anche nel Gran Premio del Portogallo.

    All’Estoril ho ottenuto un mix di risultati diversi, alcuni scarsi altri molto buoni, come la mia prima vittoria in 250cc, nel 2005. Poi un podio nel 2007, un problema con la telecamera nel 2008, un altro podio nel 2009,” ha dichiarato Stoner, “Effettivamente l’anno scorso siamo stati veloci ma Jorge Lorenzo lo è stato ancora di più: lì è molto forte e penso che dobbiamo aspettarci che lo sia anche domenica prossima. Noi dobbiamo solo riuscire a trovare una buona messa a punto.”

    Sappiamo che su questa pista ci sono molti avvallamenti e dato che la nostra moto in genere reagisce in maniera aggressiva sulle buche, dobbiamo vedere se riusciremo a trovare gli assetti più adatti per gestire questa situazione,” ha continuato l’australiano concentrandosi sulla sua Ducati, “Se guardiamo alle ultime tre gare effettivamente la GP10 ha funzionato bene in ogni condizione quindi ci sentiamo abbastanza fiduciosi.”