MotoGP Ducati, Stoner: eccoci al capolinea

Finisce la storia tra la Ducati e Casey Stoner che ha firmato un contratto ad inizio stagione con la Honda ufficiale

da , il

    Stoner tra i ducatisti

    Ap/LaPresse

    L’australiano campione del mondo 2007, Casey Stoner conclude con il secondo posto di Valencia 2010 la sua bella avventura in sella alla Ducati ufficiale, iniziata nel 2007 e culminata con un titolo iridato conquistato contro Valentino Rossi, futuro ducatista: “ci siamo divertiti, è stato un ottimo inizio di carriera, ci sono stati tanti momenti speciali, ho imparato a lavorare assieme al team e anche nei momenti difficili tutti mi hanno sostenuto al meglio. E’ stato un periodo fantastico, c’è stata grande passione, un pò mi dispiace lasciare, ma è arrivato il momento di andare via”.

    Dopo una serie di anni incredibili conditi da successi e da un titolo mondiale conquistato nel 2007, finisce la storia d’amore fra la Ducati e il pilota australiano, Casey Stoner.

    Il numero 27 della MotoGP ha firmato un contratto ad inizio stagione con la Honda ufficiale, dove andrà a ricongiungersi con il suo mentore, Livio Suppo. La gara di Valencia 2010 è stata l’ultima di Stoner con i colori della Desmosedici e l’australiano ce l’ha messa tutto per portare a casa la vittoria, elemento negato solo a causa di uno straotsferico, Jorge Lorenzo.

    Infatti, dopo aver conquistato la pole, Casey ha ottenuto il secondo posto e ha regalato l’ultima gioia alla Ducati Corse: “dalla prima vittoria in Qatar al GP di Catalunya del 2007 e il secondo posto in Portogallo l’anno scorso, al rientro, quando nessuno se l’aspettava. Ho collezionato tante vittorie con la Ducati e mi sono divertito in ogni successo. Ci sono molte persone che mi mancheranno, ma il rapporto con loro non cambierà perché è stato davvero speciale”.