MotoGP Duel. Stoner: Sono me stesso, mica Valentino!

MotoGP Duel

da , il

    stoner napolitano

    L’ascesa di Casey Stoner e della Ducati tutta è stata fonte di immenso gaudio per il Bel Paese.

    Un successo talmente grande da meritare le congratulazioni addirittura del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha voluto conoscere personalmente il giovanissimo talento capace di riportare alle stelle la gloriosa scuderia italiana.

    Visita al Quirinale, dunque, per Casey Stoner che neppure questa volta ha voluto separarsi dalla sua amata due ruote: la GP7, infatti, è stata visionata personalmente dal Presidente! Un altro grande traguardo dopo quelli raggiunti nella MotoGP.

    Casey Stoner, accompagnato dalla bellissima moglie Adriana, ha dichiarato le sue impressioni sulla prossima stagione e, soprattutto, su una “diceria” che gira molto spesso sulle bocche degli appassionati: “E’ vero che Stoner è il nuovo Valentino?”

    Io non devo diventare un nuovo Valentino. – ha detto Casey, nonostante i successi ottenuti quest’anno – “ Sono me stesso e basta. Senza nulla togliere al grande rispetto che ho per le sue vittorie. Questa visita è un’ esperienza importante. Con l’Italia ho un ottimo feeling, grazie alla Ducati che per me è come una seconda famiglia – e anche questo è un concetto che sentiamo ripetere dalla “prima volta ufficiale con Ducati”, durante la promo-vacanza a Madonna di Campiglio, appuntamento in cui il pilota australiano aveva affermato più e più volte di aver scoperto in Italia una sorta di mondo ideale.

    E per la prossima stagione?Il mio segno era vincere il mondiale e ci sono riuscito. Ora potrò affrontare le prove che verranno con uno spirito molto più rilassato“.

    Chissà se Valentino prova la stessa sensazione…