MotoGP: come nasce la livrea delle moto

MotoGP: come nasce la livrea delle moto

La MotoGP è anche e soprattutto spettacolo: al di là del vincitore di un Gran Premio, del tifo per un team o un pilota, vedere le moto sfrecciare sulla pista è un piacere per gli occhi e questo è dovuto al gusto grafico con cui vengono realizzate le livree

da in Interviste MotoGP, MotoGP 2017, Tutto Moto
Ultimo aggiornamento:

    La MotoGP è anche e soprattutto spettacolo: al di là del vincitore di un Gran Premio, del tifo per un team o un pilota, vedere le moto sfrecciare sulla pista è un piacere per gli occhi e questo è dovuto al gusto grafico con cui vengono realizzate le livree.
    La livrea non porterà una moto a vincere il Motomondiale, ma è associata all’immagine della scuderia così come viene percepita in TV ed è fondamentale per gli sponsor, e quindi per i soldi che entrano nelle casse del team (e di conseguenza per la sua competitività).

    A fare la moto sono la meccanica, il motore, l’elettronica, il telaio… Ma alzi la mano chi non ha mai atteso con curiosità la presentazione di un nuovo prototipo MotoGP anche per ammirarne la livrea!

    E progettare la grafica di una moto non è affatto semplice, così come ci spiega Lucio Cecchinello, team manager LCR Honda: “Dopo aver chiuso i contratti con i nostri supporter iniziamo a lavorare sulla grafica della moto, definendo dimensioni e posizionamenti dei loghi ed un colore guida, che ci distingua dalle altre moto in pista,” racconta l’ex pilota del Motomondiale, “Insieme alla Divisione Grafica del Team studiamo abbinamenti colore e possibilmente soluzioni innovative per rendere la moto più accattivante e ben visibile in TV.”

    Cecchinello spiega anche il lavoro da fare sulle carene, che sono leggerissime (una carena completa pesa circa 2 chili) per la verniciatura e l’applicazione degli adesivi degli sponsor.

    Ogni anno le case costruttrici fanno delle evoluzioni tecniche sulla moto e di conseguenza anche sulle carene che la rivestono,” continua Cecchinello, “Una volta che il rendering grafico è pronto e sostanzialmente accettato da tutti i partner del team passiamo allo step successivo, che consiste nel tracciare la moto con l’ausilio dei nastri adesivi utilizzati nelle carrozzerie e, successivamente, alla preparazione per la verniciatura.

    Solo dopo 2 giorni, dopo le varie procedure di verniciatura ed asciugatura, sulla carena possono essere applicati gli adesivi.

    372

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Interviste MotoGPMotoGP 2017Tutto Moto