MotoGP ferma, si corre la Superbike

L'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull ferma la MotoGP ma non la Superbike: è stato confermato il rinvio al 3 ottobre 2010 del Gran Premio del Giappone del Motomondiale, mentre si svolgerà regolarmente il quarto round del campionato delle derivate di serie, che si correrà sul circuito olandese di Assen

da , il

    L’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull ferma la MotoGP ma non la Superbike: è stato confermato il rinvio al 3 ottobre 2010 del Gran Premio del Giappone del Motomondiale, mentre si svolgerà regolarmente il quarto round del campionato delle derivate di serie, che si correrà sul circuito olandese di Assen.

    Moto e piloti del WSBK si trovano infatti già in Europa dopo la prova di Valencia e quindi lo stop dei voli sui cieli continentali non dovrebbe impedire lo svolgersi della gara.

    La MotoGP è stata fermata dall’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull e dalle sue ceneri eruttate sui cieli di tutta Europa, mentre si correrà regolarmente il WSBK.

    La trasferta nipponica del Motomondiale era infatti molto più impegnativa (il blocco dei voli sui cieli europei ha impedito a molti team di raggiungere il Giappone, costringendo il comitato permanente Grand Prix formato dal Presidente della FIM Vito Ippolito e dal C.E.O di Dorna Carmelo Ezpeleta a cancellare il Grand Prix of Japan programmato per il 25 aprile) del round europeo del campionato del mondo Superbike, che si correrà sul tracciato di Assen (Olanda).

    Le moto sono già tutte in Europa dopo la gara di Valencia della settimana scorsa, così come i piloti,” ha spiegato Paolo Ciabatti, direttore SBK di Infront Motor Sports, “Nessun problema anche per il pubblico, in gran parte locale, tedesco e inglese. Inoltre la maggior parte delle squadre si stanno organizzando per coprire il tragitto in auto.”

    L’appuntamento con la MotoGP slitta al 2 maggio, quando si correrà sul circuito spagnolo di Jerez de la Frontera. Ottimo per Valentino Rossi, infortunatosi alla spalla mentre durante un allenamento con una moto da cross vicino nel pesarese, anche se la sua partecipazione alla gara di Motegi non era in dubbio.